Catechismo della Chiesa Cattolica

I. Egli ritornerà nella gloria

Cristo regna già attraverso la Chiesa ...

668 « Per questo Cristo è morto e ritornato alla vita: per essere il Signore dei morti e dei vivi »
( Rm 14,9 ).

450
518

L'Ascensione di Cristo al cielo significa la sua partecipazione, nella sua umanità, alla potenza e all'autorità di Dio stesso.

Gesù Cristo è Signore: egli detiene tutto il potere nei cieli e sulla terra.

Egli è « al di sopra di ogni principato e autorità, di ogni potenza e dominazione » perché il Padre « tutto ha sottomesso ai suoi piedi » ( Ef 1,21-22 ).

Cristo è il Signore del cosmo ( Ef 4,10; 1 Cor 15,24; 1 Cor 15,27-28 ) e della storia.

In lui la storia dell'uomo come pure tutta la creazione trovano la loro « ricapitolazione », ( Ef 1,10 ) il loro compimento trascendente.

669 Come Signore, Cristo è anche il Capo della Chiesa che è il suo Corpo. ( Ef 1,22 )

Elevato al cielo e glorificato, avendo così compiuto pienamente la sua missione, egli permane sulla terra, nella sua Chiesa.

792
1088
541

La Redenzione è la sorgente dell'autorità che Cristo, in virtù dello Spirito Santo, esercita sulla Chiesa,
( Ef 4,11-13 ) la quale è « il Regno di Cristo già presente in mistero ».

La Chiesa « di questo Regno costituisce in terra il germe e l'inizio ».565

670 Dopo l'Ascensione, il disegno di Dio è entrato nel suo compimento.

Noi siamo già nell'« ultima ora » ( 1 Gv 2,18; 1 Pt 4,7 ).

1042
825
547

« Già dunque è arrivata a noi l'ultima fase dei tempi e la rinnovazione del mondo è stata irrevocabilmente fissata e in un certo modo è realmente anticipata in questo mondo; difatti la Chiesa già sulla terra è adornata di una santità vera, anche se imperfetta ».567

Il Regno di Cristo manifesta già la sua presenza attraverso i segni miracolosi ( Mc 16,17-18 ) che ne accompagnano l'annunzio da parte della Chiesa. ( Mc 16,20 )

Indice

565 Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium 3;
Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium 5.
567 Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium 48