Il Presbitero maestro della parola

Congregazione per il Clero

Ministro dei Sacramenti e guida della comunità

In vista del terzo millennio cristiano

Dal Vaticano, 19 marzo 1999

Solennità di San Giuseppe Patrono della Chiesa Universale

Agli Em.mi ed Ecc.mi Ordinari, La Chiesa intera si prepara, in spirito di penitenza, all'imminente ingresso nel Terzo Millennio dall'Incarnazione del Verbo, stimolata dalla continua sollecitudine apostolica del Successore di Pietro verso una sempre più vivace memoria della volontà del suo divino Fondatore.

In intima comunione di intenti con tale fervore, la Congregazione per il Clero, nella sua Assemblea Plenaria, riunitasi nei giorni 13-15 ottobre 1998, ha deciso di affidare ai singoli Presuli questa Lettera Circolare indirizzata, loro tramite, a tutti i sacerdoti.

Il Santo Padre, nell'allocuzione pronunciata in tale circostanza, diceva: " La prospettiva della nuova evangelizzazione trova un suo momento forte nell'impegno del Grande Giubileo.

Qui si rintracciano provvidenzialmente le vie tracciate dalla Lettera apostolica Tertio Millennio adveniente e quelle indicate dai Direttori per i Presbiteri e per i Diaconi permanenti, dall'Istruzione su alcune questioni circa la collaborazione dei fedeli laici al ministero pastorale dei sacerdoti e da quanto sarà frutto della presente Plenaria.

Grazie all'universale e convinta applicazione di questi documenti, l'ormai consueta espressione nuova evangelizzazione potrà più efficacemente tradursi in realtà operante ".

Si tratta di uno strumento che - attento alle attuali circostanze, è destinato a provocare un esame di coscienza dei singoli Sacerdoti e dei presbiterii, ben sapendo che il nome dell'amore, nel tempo, è fedeltà.

Nel testo si ribadiscono gli insegnamenti conciliari, quelli pontifici e si richiamano gli altri documenti ricordati dallo stesso Sommo Pontefice.

Si tratta, infatti, di documenti fondamentali per rispondere alle autentiche esigenze dei tempi e per non correre invano nella missione evangelizzatrice.

I suggerimenti per la riflessione riportati al termine dei singoli capitoli non hanno per fine una risposta alla Congregazione; essi costituiscono piuttosto un ausilio, in quanto cercano di interpellare la realtà di ogni giorno alla luce dei summenzionati insegnamenti.

I destinatari potranno servirsene nelle modalità da essi ritenute maggiormente fruttuose.

Nella consapevolezza che nessuna impresa missionaria potrebbe essere realisticamente compiuta senza l'impegno motivato ed entusiasta dei Sacerdoti, primi e più preziosi collaboratori dell'Ordo Episcopale, con questa Lettera Circolare si intende, fra l'altro, offrire un aiuto anche per le giornate sacerdotali, i ritiri, gli esercizi spirituali e le riunioni presbiterali, promosse nelle singole circoscrizioni, in questo tempo propedeutico al Grande Giubileo e, soprattutto, durante lo svolgimento di esso.

Con l'augurio che la Regina degli Apostoli, quale Stella fulgidissima, guidi i passi dei suoi diletti Sacerdoti, figli nel suo Figlio, per i sentieri della comunione effettiva, della fedeltà, dell'esercizio generoso ed integrale del loro indispensabile ministero, auguro ogni vero bene nel Signore e porgo i sensi del più cordiale ossequio nel vincolo dell'affetto collegiale!

Darío Card. Castrillón Hoyos Prefetto

Csaba Ternyák Arciv. tit. di Eminenziana Segretario

  Indice