Il rinnovamento della catechesi

La predicazione liturgica, culmine del mistero della Parola

La predicazione liturgica

27 La predicazione della parola e l'itinerario della fede raggiungono il loro vertice nella celebrazione liturgica.

La liturgia è l'esercizio del sacerdozio di Cristo, culto pubblico integrale del suo Corpo Mistico, ossia del Capo e delle membra.11

Cristo associa a sé la Chiesa, rende gloria a Dio e santifica gli uomini nello Spirito Santo, soprattutto perpetuando sotto i segni eucaristici il sacrificio della croce: "sacramento di pietà, segno di unità, vincolo di carità, convito pasquale, nel quale si riceve Cristo, l'anima viene ricolma di grazia e ci è dato il pegno della gloria futura".12

Di quest'unica celebrazione, la parola è in vario modo parte integrante.

La predicazione diventa essa stessa atto liturgico; la proclamazione delle sacre Scritture, le parole che danno "forma " al rito, l'omelia, i canti, le preghiere e le professioni di fede dell'assemblea svelano e rendono attuale il mistero della salvezza operata da Cristo, Maestro, Sacerdote e Pastore del popolo di Dio.


11 Conc. Ecum. Vat. II, Sacrosanctum concilium 7
12 Breviario Romano, festa del Corpo del Signore, secondi vespri, antifona del Magnificat
Indice