Familiaris consortio

Il prezioso bene del matrimonio e della famiglia

3 La Chiesa, illuminata dalla fede, che le fa conoscere tutta la verità sul prezioso bene del matrimonio e della famiglia e sui loro significati più profondi, ancora una volta sente l'urgenza di annunciare il Vangelo, cioè la «buona novella» a tutti indistintamente, in particolare a tutti coloro che sono chiamati al matrimonio e vi si preparano, a tutti gli sposi e genitori del mondo.

Essa è profondamente convinta che solo con l'accoglienza del Vangelo trova piena realizzazione ogni speranza, che l'uomo legittimamente pone nel matrimonio e nella famiglia.

Voluti da Dio con la stessa creazione, ( Gen 1-2 ) il matrimonio e la famiglia sono interiormente ordinati a compiersi in Cristo ( Ef 5 ) ed hanno bisogno della sua grazia per essere guariti dalle ferite del peccato;5 e riportati al loro «principio», ( Mt 19,4 ) cioè alla conoscenza piena e alla realizzazione integrale del disegno di Dio.

In un momento storico nel quale la famiglia è oggetto di numerose forze che cercano di distruggerla o comunque di deformarla, la Chiesa, consapevole che il bene della società e di se stessa è profondamente legato al bene della famiglia,7 sente in modo più vivo e stringente la sua missione di proclamare a tutti il disegno di Dio sul matrimonio e sulla famiglia, assicurandone la piena vitalità e promozione umana e cristiana, e contribuendo così al rinnovamento della società e dello stesso Popolo di Dio.


5 Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et Spes 47;
« Insegnamenti di Giovanni Paolo II », III, 2 [ 1980 ] 388s
7 Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et Spes 47
Indice