Concilio di Costantinopoli IV

Canone 11

Unicità dell'anima umana

Mentre l'Antico e il Nuovo Testamento insegnano che l'uomo ha una sola anima razionale e intellettuale e tutti i padri e dottori della chiesa divinamente ispirati sostengono la stessa dottrina, alcune persone, dedite all'invenzione del male, arrivarono a un tal grado di empietà da affermare spudoratamente come dogma l'esistenza di due anime nell'uomo, cercando di provare la propria eresia ...

Perciò questo santo concilio ecumenico ... colpisce a gran voce con l'anatema gli autori e i fautori di una tale empietà e i loro seguaci.

Inoltre stabilisce e promulga che nessuno deve più avere o conservare in alcun modo le affermazioni scritte degli autori di questa empia dottrina.

Se qualcuno oserà agire in opposizione a questo grande e santo Concilio sia condannato e escluso dalla fede e dal culto cristiano.

Indice