Gaudium et spes

Proemio1

1 Intima unione della Chiesa con l'intera famiglia umana

Le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce degli uomini d'oggi, dei poveri soprattutto e di tutti coloro che soffrono, sono pure le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce dei discepoli di Cristo, e nulla Vi è di genuinamente umano che non trovi eco nel loro cuore.

La loro comunità, infatti, è composta di uomini i quali, riuniti insieme nel Cristo, sono guidati dallo Spirito Santo nel loro pellegrinaggio verso il regno del Padre, ed hanno ricevuto un messaggio di salvezza da proporre a tutti.

Perciò la comunità dei cristiani si sente realmente e intimamente solidale con il genere umano e con la sua storia.

Indice

1 La Costituzione pastorale « La Chiesa nel mondo contemporaneo » consta di due parti, ma è un tutto unitario.
Viene detta « pastorale » perché, sulla base di principi dottrinali, intende esporre l'atteggiamento della Chiesa in rapporto al mondo e agli uomini d'oggi.
Pertanto, né alla prima parte manca l'intenzione pastorale, né alla seconda l'intenzione dottrinale.
Nella prima parte, la Chiesa svolge la sua dottrina sull'uomo, sul mondo nel quale l'uomo s'inserisce, e sui suoi rapporti con essi.
Nella seconda, si prendono più precisamente in considerazione i vari aspetti della vita odierna e della società umana, specialmente le questioni o i problemi che in materia, sembrano oggi più urgenti.
Per cui, in questa seconda parte, la materia esaminata alla luce dei principi dottrinali non è tutta costituita da elementi immutabili, ma contiene anche elementi contingenti.
Perciò la Costituzione dovrà essere interpretata secondo le norme generali dell'interpretazione teologica, ma tenendo conto inoltre, specie nella seconda parte, delle circostanze mutevoli cui sono per loro natura connesse le materie trattate