Confessioni

Libro 1

Nascita, infanzia e fanciullezza
Invocazione a Dio
1.1 Come invocare Dio?
2.2 Perché invocare Dio?
3.3 La presenza di Dio nell'universo
4.4 Qualità inesprimibili di Dio
5.5 Aspirazione dell'anima a Dio
Nascita e infanzia
6.7 Il mistero della nostra origine
8 Natura dei bambini
9 Eternità di Dio
10 Prime forme di vita
7.11 I peccati dell'infanzia
Fanciullezza
8.13 L'acquisto della parola
9.14 A scuola busse e derisioni degli adulti
10.16 Disubbidienza dello scolaro per amore del gioco
11.17 Una grave malattia
18 Il differimento del battesimo
12.19 Avversione allo studio
13.20 Greco e latino
22 La lettura dei poeti
14.23 Difficoltà nello studio del greco
15.24 Tutto al servizio di Dio
16.25 La poesia corrotta e corruttrice
17.27 Impiego vano di un'intelligenza eccellente
18.28 Vanità degli uomini
19.30 I peccati del fanciullo
20.31 Ringraziamento a Dio per tutti i suoi doni

Libro 2

Il sedicesimo anno

L'adolescenza inquieta

1.1 Scopo di un ricordo disgustoso
2.2 Fermenti oscuri
3.5 Interruzione degli studi
6 Nell'ozio
7 Ammonimenti e sollecitudini della madre

Un furto di pere

4.9 L'impresa
5.10 Natura e moventi del peccato
6.12 I peccati, simulazione della potenza di Dio
7.15 Perdono e pietà per il peccatore
8.16 Le attrattive del furto
9.17 Il sapore della complicità
10.18 Desiderio d'innocenza e di pace

Libro 3

Studente a Cartagine

Svaghi studenteschi

1.1 Desiderio e godimento d'amore
2.2 L'insana passione del teatro
3 La compassione
4 Ricerca di sensazioni
3.5 Misericordia di Dio
6 Intemperanze dei compagni di scuola
Prime impressioni di studio
4.7 La lettura dell'Ortensio di Cicerone
5.9 Incontro deludente con le Sacre Scritture
Adesione al Manicheismo
6.10 Verità e menzogna
7.12 La polemica manichea
13 Sviluppo della moralità
8.15 Stabilità della legge di natura e varietà delle convenienze
9.17 Complessità degli atti umani
10.18 Ridicole credenze manichee
11.19 Un sogno di Monica
12.21 L'augurio di un vescovo

Libro 4

Insegnante per nove anni a Tagaste e Cartagine
Vanità di Retore
1.1 Nove anni di superbia e superstizione manichea
2.2 Vita pubblica e privata di Agostino in quegli anni
3 Avversione per le pratiche degli aruspici
3.4 Ostinata devozione per l'astrologia
5 Due avversari dell'astrologia: Vindiciano e Nebridio
Morte di un carissimo amico
4.7 Storia di un'amicizia
8 Malattia e morte dell'amico
9 Lo sconforto di Agostino
5.10 Misterioso conforto del pianto
6.11 Le ragioni della vita di fronte alla morte
7.12 Partenza per Cartagine in cerca di sollievo
A Cartagine
8.13 Nuove amicizie consolatrici
9.14 Fortunati gli amici di Dio
11.26 Stabilità di Dio
12.18 Esortazione a cercare la felicità in Dio
Il problema del bello
13.20 Composizione del trattato sulla bellezza e la convenienza
14.21 Dedica del trattato all'oratore Gerio
15.24 Argomenti del trattato
25 Orgoglio di un uomo corrotto
16.28 Lettura delle Dieci categorie di Aristotele
30 Lettura di varie opere letterarie e scientifiche
31 Inutilità dell'ingegno e della cultura separati da Dio

Libro 5

Da Cartagine a Roma e Milano
Introduzione
1.1 Lode al Signore
2.2 Presenza di Dio consolatore
Insufficienze ed errori del Manicheismo
3.3 Il vescovo manicheo Fausto, lacciuolo del diavolo
4 Facoltà e difetti della scienza
6 Dogmatismo manicheo
4.7 Scienza e fede
5.8 Presunzione sfrontata di Mani
7.12 Gradevole modestia di Fausto
13 Sfiducia e freddezza verso il manicheismo
A Roma: crisi scettica
8.14 I motivi della partenza
15 Difficile congedo dalla madre
9.16 Una pericolosa malattia a Roma
17 Le preghiere di Monica
10.18 Rapporti con i manichei romani
19 Scetticismo: la filosofia accademica
20 Il male concepito come sostanza
11.21 Accuse dei manichei alle Sacre Scritture
12.22 Misfatti degli studenti romani
A Milano
13.23 Trasferimento a Milano e incontro con Ambrogio
14.24 Il significato spirituale delle Scritture nella predicazione di Ambrogio
25 L'abbandono del manicheismo

Libro 6

A trent'anni
Primi passi verso la fede
1.1 Monica a Milano
2.2 Ubbidienza e devozione di Monica verso Ambrogio
3.3 L'ammirevole figura di Ambrogio
4 L'uomo immagine di Dio secondo la fede cattolica
4.5 Scoperta dell'unica Chiesa
6 Il senso spirituale delle Scritture
5.7 Lento e incerto sviluppo della fede in Agostino
6.9 Un mendicante felice
Fra amici
7.11 Alipio discepolo affezionato di Agostino
8.13 Alipio travolto dalla passione del circo
9.14 Brutta avventura di Alipio sospettato di furto
10.16 Alipio assessore giudiziario a Roma
17 Nebridio
11.18 Esitazioni di Agostino
12.21 Il problema dei matrimonio
13.23 Fidanzamento di Agostino
14.24 Progetti di vita in comune fra amici
15.25 Una nuova donna
16.26 Il massimo dei beni e dei mali

Libro 7

Verso la verità
Il problema del male
1.1 L'arduo concetto di Dio
2.3 L'argomento di Nebridio contro la concezione manichea di Dio
3.4 Origine dei male e libero arbitrio
4.6 Incorruttibilità della sostanza divina
5.7 L'esistenza del male e la bontà di Dio
6.8 Confutazione dell'astrologia
7.11 Una ricerca penosa
8.12 Dio medico rude, ma provvido
Incontro col Neoplatonismo
9.13 Luci e ombre nei trattati neoplatonici
10.16 La luce della verità nell'uomo interiore
11.17 L'esistenza di Dio e delle cose
12.18 Bontà ed esistenza delle cose
13.19 L'armonia dell'universo
14.20 L'insano dualismo manicheo
15.21 Esistenza e verità
16.22 La perversione della volontà
17.23 Ascesa all'Essere
18.24 Cristo Gesù, unico Mediatore fra l'uomo e Dio
19.25 False opinioni di Agostino e Alipio su Cristo
20.26 Fede senza umiltà
21.27 Avidissima e benefica lettura dell'apostolo Paolo

Libro 8

La conversione
Visita a Simpliciano
1.1 Simpliciano, servo di Dio
2 Il legame della donna
2.3 La conversione di Vittorino nel ricordo di Simpliciano
3.6 L'esultanza per il bene faticosamente raggiunto
4.9 Maggiore esultanza e frutto perla conversione di un personaggio famoso
5.10 Il conflitto delle due volontà e il peso dell'abitudine
12 Indugi
6.13 Condizioni di Agostino, Alipio e Nebridio
14 La meravigliosa vita di Antonio nel racconto di Ponticiano
15 Un'avventura di Ponticiano e tre suoi amici
7.16 Miseria e pena di Agostino
In giardino
8.19 Agostino e Alipio in giardino
9.21 La volontà imperfetta
10.22 Confutazione della dottrina manichea delle due nature
11.25 Penosa ascesa
27 Esortazione della Continenza
12.28 Colloquio con Dio
29 Prendi e leggi

Libro 9

Da Milano a Ostia
A Cassiciano dopo la conversione
1.1 Ringraziamento a Dio salvatore
2.2 Attesa delle vacanze
4 Una lesione polmonare
3.5 Inquietudine di Verecondo
6 Conversione di Nebridio
4.7 Attività letteraria a Cassiciaco
8 Lettura dei salmi
9 Riflessioni sul salmo quarto
12 Improvvisa guarigione d'un male ai denti
5.13 Dimissioni dall'insegnamento
A Milano per il battesimo
6.14 Ritorno a Milano e battesimo con Alipio e Adeodato
7.15 Canto degli inni in chiesa
16 Rinvenimento e traslazione dei corpi dei martiri Protasio e Gervasio
A Ostia, durante il ritorno in Africa
8.17 Educazione di Monica
18 Monica corretta dal vizio di bere
9.19 Monica sposa paziente
20 Rapporti cordiali tra Monica e la suocera
21 Sollecitudine di Monica per estinguere le inimicizie
22 Monica serva di tutti
10.23 La contemplazione di Ostia
11.27 Malattia e morte di Monica
12.29 Un trapasso non funesto
30 Sforzi di Agostino per reprimere le lacrime
32 Le esequie
33 Lacrime per la madre
13.34 Speranza e fiducia nella misericordia di Dio
35 Supplica a Dio per la madre pia
37 Richiesta di suffragi per i genitori

Libro 10

Dopo la ricerca e l'incontro con Dio
Nuove confessioni e loro scopo
1.1 Dio unica speranza
2.2 La confessione a Dio
3.3 La confessione agli uomini
4 Confessioni del passato e del presente
4.5 Frutti delle confessioni del presente tra gli uomini
5.7 Conoscenza di Dio e dell'uomo
Ricerca di Dio
6.8 L'oggetto dell'amore verso Dio
9 Ricerca di Dio oltre la materia
7.11 Ricerca di Dio oltre la forza vitale e la sensibilità
La memoria
8.12 Nei quartieri della memoria
13 a) le sensazioni avute
14 b) le esperienze
15 Meravigliosa potenza della memoria
9.16 c) le nozioni apprese
10.17 L'acquisizione del sapere
11.18 La riflessione
12.19 d) i numeri
13.20 e) le circostanze della conoscenza
14.21 f) i sentimenti dello spirito
15.23 Ricordo e immagine
16.24 g) l'oblio
17.26 Ricerca di Dio oltre la memoria
18.27 Memoria e oblio
19.28 Ricordi perduti nella memoria
20.29 Ricerca di Dio, ricerca di felicità
21.30 Il ricordo della felicità
31 Desiderio universale della felicità
22.32 Godimento dei suoi servi
23.33 Amore universale per la verità
24.35 Presenza di Dio nella memoria
25.36 Sede di Dio nella memoria
26.37 La Conoscenza di Dio
27.38 L'incontro con Dio
Le presenti condizioni del suo spirito
28.39 La vita umana sulla terra
29.40 Il comando di Dio: la continenza
A) La concupiscenza della carne
30.41 a) il senso
31.43 b) il gusto
32.48 c) l'odorato
33.49 d) l'udito
34.51 e) la vista
35.54 B) La vana curiosità
36.58 Sotto il giogo di Dio
L'orgoglio
59 a) gli uffici
37.60 b) le lodi degli uomini
38.63 c) la vanagloria
39.64 d) il compiacimento di se stesso
Conclusione
40.65 La dolce ricerca di Dio
41.66 Verità e menzogna
42.67 Falsi mediatori fra Dio e gli uomini
43.68 Il vero mediatore: Gesù Cristo
Libro 11
Meditazione sul primo versetto della Genesi: "In principio Dio creò..."
Introduzione
1.1 Scopo della confessione a Dio
2.2 Un nuovo proposito
3 Preghiera a Dio
La parola creatrice di Dio
3.5 Ricorso a Dio per comprendere le Scritture
4.6 Esistenza e creazione del mondo
5.7 Attività umana e creazione divina
6.8 Parola umana e Verbo divino
7.9 Eternità del Verbo
8.10 Il Verbo nel tempo
9.11 Il lume della Sapienza
Il tempo
10.12 Un'obiezione
11.13 Tempo ed eternità
12.14 Risposte: Dio non faceva alcunché
13.15 Non v'è tempo senza creazione
16 L'eternità divina superiore ai tempi
14.17 Il concetto di tempo
15.18 La durala del passato e del futuro
19 La durata del presente
16.21 La misurazione del tempo
17.22 L'esistenza del passato e del futuro
18.23 Presenza del passato e del futuro
24 La predizione del futuro
19.25 Il mistero della profezia
20.26 Un'inesattezza del linguaggio corrente
21.27 Misurazione di spazi di tempo
23.29 Il tempo e il movimento
24.31 Il tempo misura del movimento
25.32 Confessione e invocazione
26.33 Il tempo misurato col tempo
27.34 Difficoltà nella misurazione del tempo
36 Nello spirito la misura del tempo
28.37 Attesa, attenzione, memoria
Conclusione
29.39 Dispersione nel tempo e confluenza nell'eterno
30.40 Esistenza di Dio prima di tutti i tempi
31.41 Scienza umana e divina

Libro 12

Meditazione sul primo versetto della Genesi: " ...il cielo e la terra"
Materia e spirito
1.1 Difficoltà e conforto
2.2 Il cielo del cielo
3.3 Terra, tenebre e abisso raffigurazione della materia informe
4.4 Un'espressione di comodo
5.5 Imbarazzo del pensiero
6.6 Evoluzione del concetto di materia in Agostino
7.7 La provenienza della materia
8.8 Dal nulla la materia informe, dalla materia informe il mondo
9.9 Cielo dei cielo e materia informe fuori del tempo
10.10 Aspirazione
11.11 Eternità di Dio e creazione dell'universo
12 Beata quiete del cielo del cielo
14 L'informe senza tempo
12.15 Due le creature esenti dal tempo
13.16 Creazioni fuori del tempo
Molteplici interpretazioni della Scrittura
14.17 Terribile profondità
15.18 Accordo: sull'eternità del creatore
19 Sulla creazione della materia e del cielo del cielo
22 All'anteriorità delle due creature al tempo
16.23 Una disputa serena
17.24 Significato di cielo e terra: l'universo
25 La materia informe, la natura invisibile e visibile
26 L'embrione del mondo
18.27 Intenzioni dello scrittore e significati delle Scritture
19.28 Punti fermi
20.29 Alcune interpretazioni veritiere di: in principio
21.30 Le interpretazioni del secondo versetto
22.31 Silenzi della Scrittura
23.32 Due specie di dissenso
24.33 Dubbi e certezze
25.34 Orgoglio temerario di alcuni interpreti
35 Parole fraterne
26.36 Propositi immaginari di Agostino
27.37 Limiti e virtù dei semplici
28.38 Beata penetrazione dei dotti
39 Altre interpretazioni di: in principio
29.40 La priorità della materia
Conclusioni
30.41 Amore concorde della verità
31.42 Molteplicità di significati
32.43 Cognizione del vero

Libro 13

Significato spirituale della creazione
Introduzione
1.1 Invocazione a Dio buono
2.2 Generosità di Dio Creatore
3.4 La creazione della luce simbolo dell'illuminazione dei puri spiriti ( Gen 1,3 )
4.5 Lo spirito portato sulle acque simbolo della generosità del creatore ( Gen 1,2 )
5.6 La Trinità nella creazione ( Gen 1,1s )
6.7 La ritardata menzione dello Spirito
7.8 Il conforto dello Spirito
8.9 Caduta ed elevazione degli spiriti
9.10 La spinta dell'amore
10.11 Beatitudine degli angeli
11.12 Immagine umana della Trinità
12.13 L'umanità morta e risorta, nei primi tre versetti della Genesi
13.14 L'attesa della Chiesa militante
14.15 Fede e speranza
15.16 Il firmamento simbolo della Scrittura ( Gen 1,7 )
18 Le acque sopra il firmamento simbolo degli angeli ( Gen 1,7 )
16.19 Anelito alla conoscenza di Dio
17.20 La riunione delle acque simbolo del mondo pagano ( Gen 1,9 )
21 La terra arida e i suoi frutti simbolo dei fedeli e delle loro opere ( Gen 1,9-12 )
18.22 Il sole, la luna e le stelle simboli delle attività spirituali ( Gen 1,14-18 )
19.24 Esortazione agli eletti
20.26 I rettili simbolo dei sacramenti, i cetacei dei miracoli, i volatili dei messaggeri evangelici ( Gen 1,20s )
27 Le acque simbolo delle genti ( Gen 1,21 )
21.29 L'anima viva simbolo dell'anima credente ( Gen 1,24 )
31 Le fiere e le bestie simbolo degli affetti buoni dell'anima ( Gen 1,24s )
22.32 L'uomo creato a immagine di Dio simbolo dell'uomo rinnovato ( Gen 1,26 )
23.33 La giurisdizione dell'uomo spirituale ( Gen 1,26 )
24.35 La moltiplicazione della specie simbolo della varietà dei significati e delle espressioni ( Gen 1,28 )
25.38 L'erba egli alberi simbolo del soccorso prestato agli evangelizzatori ( Gen 1,29 )
26.39 Intenzione spirituale dell'offerta
40 Godimento per il valore spirituale del beneficio
27.42 Materialismo degli infedeli
28.43 La bella armonia del creato ( Gen 1,31 )
29.44 Eternità della visione e della parola divina
30.45 Errata convinzione manichea della creazione
31.46 Visione nello Spirito divino della bontà di tutto il creato
Conclusione
32.47 Ringraziamento a Dio per tutta la creazione
33.48 I modi della creazione
34.49 Ricapitolazione dei simboli nel primo capo della Genesi
35.50 Invocazione per il riposo del settimo giorno ( Gen 2,2 )