Isaia

Capitolo 12

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Indice

Salmo

1 Tu dirai in quel giorno: « Ti ringrazio, Signore; tu eri in collera con me, ma la tua collera si è calmata e tu mi hai consolato.
2 Ecco, Dio è la mia salvezza; io confiderò, non temerò mai, perché mia forza e mio canto è il Signore; egli è stato la mia salvezza.
Es 15,2
3 Attingerete acqua con gioia alle sorgenti della salvezza ».
Is 55,1
Gv 4,1+
4 In quel giorno direte: « Lodate il Signore, invocate il suo nome; manifestate tra i popoli le sue meraviglie, proclamate che il suo nome è sublime »
Sal 105,1
5 Cantate inni al Signore, perché ha fatto cose grandiose, ciò sia noto in tutta la terra.
6 Gridate giulivi ed esultate, abitanti di Sion, perché grande on mezzo a voi è il Santo di Israele ».
Indice

Abbreviazioni
12,1-6 c 12 Questo salmo, di data e di origine incerte, è stato inserito qui per concludere il libro dell'Emmanuele.
È un inno di riconoscenza di un afflitto che Dio ha aiutato e liberato.
La seconda parte, dal tono più lirico, canta la gloria di Jahve.
Canto di ringraziamento e di lode
Questo salmo conclude la prima sezione del libro di Isaia.
Probabilmente questa preghiera fu composta da chi raccolse tutto il materiale profetico, redigendo il libro di Isaia.
12,2 mia forza e mio canto è il Signore: con i LXX, 1QIsa ( cf. Es 15,2 );
il TM ha: « e il canto e Jah (è) Jahve ».