Lo Spirito Santo rinnova il nostro cuore e le nostre labbra

Scheda N° 7

" Nessuno può dire: "Gesù è Signore" se non sotto l'azione dello Spirito Santo ( 1 Cor 12,3 ).

La Chiesa ci esorta a invocare lo Spirito Santo come il Maestro interiore della preghiera cristiana.

Non ci può essere preghiera " cristiana " se non racchiusa in questa terza Presenza divina.

In ogni dialogo autentico tra il Padre e il Figlio, tra il Padre e i suoi figli, lo Spirito è presente, perché è l'espressione personale di questo rapporto reciproco.

Impotenza del nostro spirito: gli apostoli, dopo aver visto Gesù pregare, avevano confessato la propria ignoranza e incapacità:

" Signore, insegnaci a pregare! " ( Lc 11,1 ).

" Non sappiamo né che cosa si deve chiedere nella preghiera, né come convenga chiederlo " ( Rm 8,26 ).

Impotenza del nostro cuore: spesso non abbiamo né il gusto né la volontà di pregare, neppure nei momenti difficili:

" Così, non avete avuto la forza di pregare un'ora con me! Vegliate e pregate … " ( Mt 26,40 ).

La preghiera può persino diventare un oggetto della nostra preghiera.

Non dovrebbe essere forse la prima cosa da fare?

Nella sua meravigliosa supplica, Ester chiedeva:

" Signore, metti sulle mie labbra le parole giuste, capaci di piacere al Re quando sarò alla sua presenza " ( Est 1,13 ).

Cioè, sapere e potere pregare!

Questa sapienza e questa forza sono opera dello Spirito " che viene in aiuto alla nostra debolezza " ( Rm 8,26 ).

Egli lavora dall'interno l'anima filiale del battezzato, il suo cuore di uomo nuovo.

Da lui impariamo a dire con giustizia: " Gesù è il Signore! " ( 1 Cor 12,3 )

e a gridare: " Abbà, Padre! " ( Rm 8,15 ).

E quando siamo sopraffatti dall'impotenza possiamo rimetterci a lui:

lui stesso " intercede per noi con gemiti inenarrabili " ( Rm 8,26 )

e lui stesso grida per noi: " Abbà, Padre! " ( Gal 4,8 ). ( 1 )

La tradizione della preghiera

¨ La Vergine Maria entra nella nostra vita di preghiera?

In forza della sua singolare cooperazione all'azione dello Spirito Santo la Chiesa ama pregare in comunione con la Vergine Maria, per magnificare con lei le grandi cose che Dio ha in lei operato e per affidarle suppliche e lodi.

¨ Quali sono le principali preghiere rivolte alla Beata Vergine?

Sono l'Ave Maria e il Rosario, che è come il compendio di tutto quanto il Vangelo.

¨ Si possono invocare anche i Santi?

Certamente: nella sua preghiera la Chiesa pellegrina sulla terra è unita a quella dei Santi, dei quali chiede l'intercessione.

¨ Qual è il primo luogo dell'educazione alla preghiera?

È la famiglia cristiana.

¨ Come possiamo essere aiutati nella preghiera?

I ministri ordinati, la vita consacrata, la catechesi, i gruppi, la direzione spirituale assicurano, nella Chiesa, un aiuto per la preghiera.

¨ Quali sono i luoghi più propizi per la preghiera?

Sono l'oratorio personale o familiare, i monasteri, i santuari meta di pellegrinaggio e, soprattutto, la chiesa, che è il luogo proprio della preghiera liturgica per la comunità parrocchiale e il luogo privilegiato dell'adorazione eucaristica. ( 2 )

PERCHÉ PREGARE?

PERCHÉ TI HA DATO SE STESSO …

GRATUITAMENTE


- 1 - da J. Aubry, "Figli in comunione espressa col Padre", LDC; "Sintesi sul nuovo catechismo. Domande e risposte", ESD.

- 2 - Sintesi sul nuovo catechismo. Domande e risposte. E.S.D.