Compendio Dottrina sociale della Chiesa

Il valore dei diritti umani

152 Il movimento verso l'identificazione e la proclamazione dei diritti dell'uomo è uno dei più rilevanti sforzi per rispondere efficacemente alle esigenze imprescindibili della dignità umana.302

La Chiesa coglie in tali diritti la straordinaria occasione che il nostro tempo offre affinché, mediante il loro affermarsi, la dignità umana sia più efficacemente riconosciuta e promossa universalmente quale caratteristica impressa da Dio Creatore sulla Sua creatura.303

Il Magistero della Chiesa non ha mancato di valutare positivamente la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, proclamata dalle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948, che Giovanni Paolo II ha definito « una vera pietra miliare sulla via del progresso morale dell'umanità ».304

153 La radice dei diritti dell'uomo, infatti, è da ricercare nella dignità che appartiene ad ogni essere umano.305

Tale dignità, connaturale alla vita umana e uguale in ogni persona, si coglie e si comprende anzitutto con la ragione.

Il fondamento naturale dei diritti appare ancora più solido se, alla luce soprannaturale, si considera che la dignità umana, dopo essere stata donata da Dio ed essere stata profondamente ferita dal peccato, fu assunta e redenta da Gesù Cristo mediante la Sua incarnazione, morte e risurrezione.306

La fonte ultima dei diritti umani non si situa nella mera volontà degli esseri umani,307 nella realtà dello Stato, nei poteri pubblici, ma nell'uomo stesso e in Dio suo Creatore.

Tali diritti sono « universali, inviolabili, inalienabili ».308

Universali, perché sono presenti in tutti gli esseri umani, senza eccezione alcuna di tempo, di luogo e di soggetti.

Inviolabili, in quanto « inerenti alla persona umana e alla sua dignità »309 e perché « sarebbe vano proclamare i diritti, se al tempo stesso non si compisse ogni sforzo affinché sia doverosamente assicurato il loro rispetto da parte di tutti, ovunque e nei confronti di chiunque ».310

Inalienabili, in quanto « nessuno può legittimamente privare di questi diritti un suo simile, chiunque egli sia, perché ciò significherebbe fare violenza alla sua natura ».311

154 I diritti dell'uomo vanno tutelati non solo singolarmente, ma nel loro insieme: una loro protezione parziale si tradurrebbe in una sorta di mancato riconoscimento.

Essi corrispondono alle esigenze della dignità umana e implicano, in primo luogo, la soddisfazione dei bisogni essenziali della persona, in campo materiale e spirituale: « tali diritti riguardano tutte le fasi della vita e ogni contesto politico, sociale, economico o culturale.

Essi formano un insieme unitario, orientato decisamente alla promozione di ogni aspetto del bene della persona e della società…

La promozione integrale di tutte le categorie dei diritti umani è la vera garanzia del pieno rispetto di ogni singolo diritto ».312

Universalità e indivisibilità sono i tratti distintivi dei diritti umani: « sono due principi guida che postulano comunque l'esigenza di radicare i diritti umani nelle diverse culture, nonché di approfondire il loro profilo giuridico per assicurarne il pieno rispetto ».313

Indice

302 Conc. Ecum. Vat. II, Dignitatis Humanae 1
303 Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et Spes 41;
Congreg. per l'Educazione Cattolica, Orientamenti per lo studio e l'insegnamento della dottrina sociale della Chiesa nella formazione sacerdotale, 32, Tipografia Poliglotta Vaticana, Roma 1988, pp. 36-37
304 Giovanni Paolo II, Discorso all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ( 2 ottobre 1979 ), 7; per Giovanni Paolo II tale Dichiarazione « resta una delle più alte espressioni della coscienza umana del nostro tempo »: Discorso all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite per la celebrazione del 50° di fondazione ( 5 ottobre 1995 ), 2
305 Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et Spes 27;
Cat. Chiesa Cat. 1930
306 Giovanni XXIII, Pacem in terris;
Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et Spes 22
307 Giovanni XXIII, Pacem in terris
308 Giovanni XXIII, Pacem in terris
309 Giovanni Paolo II, Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 1999, 3
310 Paolo VI, Messaggio alla Conferenza internazionale sui diritti dell'uomo ( 15 aprile 1968 ): AAS 60 (1968) 285
311 Giovanni Paolo II, Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 1999, 3
312 Giovanni Paolo II, Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 1999, 3
313 Giovanni Paolo II, Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 1998, 1