Sacrosanctum concilium

I. Natura della sacra liturgia e sua importanza nella vita della Chiesa

9 La liturgia non esaurisce l'azione della Chiesa

La sacra liturgia non esaurisce tutta l'azione della Chiesa.

Infatti, prima che gli uomini possano accostarsi alla liturgia, bisogna che siano chiamati alla fede e alla conversione: « Come potrebbero invocare colui nel quale non hanno creduto?

E come potrebbero credere in colui che non hanno udito?

E come lo potrebbero udire senza chi predichi?

E come predicherebbero senza essere stati mandati? » ( Rm 10,14-15 ).

Per questo motivo la Chiesa annunzia il messaggio della salvezza a coloro che ancora non credono, affinché tutti gli uomini conoscano l'unico vero Dio e il suo inviato, Gesù Cristo, e cambino la loro condotta facendo penitenza. ( Gv 17,3; Lc 24,47; At 2,38 )

Ai credenti poi essa ha sempre il dovere di predicare la fede e la penitenza; deve inoltre disporli ai sacramenti, insegnar loro ad osservare tutto ciò che Cristo ha comandato, ( Mt 28,20 ) ed incitarli a tutte le opere di carità, di pietà e di apostolato, per manifestare attraverso queste opere che i seguaci di Cristo, pur non essendo di questo mondo, sono tuttavia la luce del mondo e rendono gloria al Padre dinanzi agli uomini.

Indice