Salmi

Capitolo 3

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Indice

Invocazione mattutina del giusto perseguitato

1 Salmo di Davide quando fuggiva il figlio Assalonne.
2 Sam 15,13S
2 Signore, quanti sono i miei oppressori!
Molti contro di me insorgono.
3 Molti di me vanno dicendo:
« Neppure Dio lo salva! ».
4 Ma tu, Signore, sei mia difesa,
tu sei mia gloria e sollevi il mio capo.
Sal 18,3
Sal 62,8
Dt 33,29
5 Al Signore innalzo la mia voce
e mi risponde dal suo monte santo.
Sal 27,6
Sal 110,7
Sir 11,13
6 Io mi corico e mi addormento,
mi sveglio perché il Signore mi sostiene.
Pr 3,24
Sal 4,9
7 Non temo la moltitudine di genti
che contro di me si accampano.
8 Sorgi, Signore,
salvami, Dio mio.
Hai colpito sulla guancia i miei nemici,
hai spezzato i denti ai peccatori.
Sal 58,7
9 Del Signore è la salvezza:
sul tuo popolo la tua benedizione.
Gn 2,10
Indice

Abbreviazioni
3,1 Con questo salmo ha inizio la serie delle composizioni che la tradizione attribuisce al re Davide.
Il salmo può essere considerato sia una lamentazione individuale ( l'orante si sente accerchiato da numerosi nemici, che lo opprimono ) sia un salmo di fiducia ( l'orante sa che Dio lo protegge e lo pone al sicuro ).
Quando fuggiva: il titolo si riferisce ai fatti narrati in 2 Sam 15-17.
3,5 santa montagna: il monte Sion, sul quale sorge il tempio, sede della presenza divina.
3,6 Questo passo è applicato dai Padri a Cristo morto e resuscitato.