Salmi

Capitolo 21 ( 20 )

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Indice

Rito di incoronazione

1 Al maestro del coro. Salmo. Di Davide.
Sal 20
Sal 61,6-8
2 Signore, il re gioisce della tua potenza,
quanto esulta per la tua salvezza!
3 Hai soddisfatto il desiderio del suo cuore,
non hai respinto il voto delle sue labbra.
4 Gli vieni incontro con larghe benedizioni;
gli poni sul capo una corona di oro fino.
5 Vita ti ha chiesto, a lui l' hai concessa,
lunghi giorni in eterno, senza fine.
2 Re 20,1-7
Is 38,1-20
1 Re 3,14
6 Grande è la sua gloria per la tua salvezza,
lo avvolgi di maestà e di onore;
Sal 45,4
Gen 12,2
Gen 48,20
7 lo fai oggetto di benedizione per sempre,
lo inondi di gioia dinanzi al tuo volto.
Sal 72,17
1 Cr 17,27
8 Perché il re confida nel Signore:
per la fedeltà dell'Altissimo non sarà mai scosso.
Sal 16,11
9 La tua mano raggiungerà ogni tuo nemico,
la tua destra raggiungerà chiunque ti odia.
Sal 18,38
10 Ne farai una fornace ardente,
nel giorno in cui ti mostrerai;
il Signore li consumerà nella sua ira,
li divorerà il fuoco.
11 Sterminerai dalla terra la loro prole,
la loro stirpe di mezzo agli uomini.
Sal 109,13
Gb 18,19
12 Perché hanno ordito contro di te il male,
hanno tramato insidie, non avranno successo.
13 Hai fatto loro voltare le spalle,
contro di essi punterai il tuo arco.
Sal 18,41
14 Alzati, Signore, in tutta la tua forza;
canteremo inni alla tua potenza.
Indice

Abbreviazioni
21,1 In continuità con il Sal 20, all'origine di questa preghiera è ancora la persona del re, ma in Israele è Dio il vero re e il sovrano ne rappresenta la regalità-paternità; perciò si invoca la benedizione su di lui.
21 Questo salmo, in due parti seguite da antifone corali ( v 8 e v 14 ), ha un accento messianico ed escatologico che l'ha fatto applicare al Cristo re.
21,10 il fuoco: simbolo di purificazione, ma anche di distruzione e di morte.
nel giorno in cui ti mostrerai: alla lettera « nel giorno della tua faccia », cioè quando tu apparirai per giudicare.
I vv 9-13 si rivolgono al re.
Ma l'espressione « nel giorno della tua faccia » e la menzione del fuoco provengono dallo stile escatologico.
Questo passo nel testo primitivo ( cf. mss greci ) poteva essere rivolto a Jahve.