Ezechiele

Capitolo 45

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Divisione del paese. Parte del Signore

1 « Quando voi spartirete a sorte la regione, in eredità, preleverete dal territorio, in offerta al Signore, una porzione sacra, lunga venticinquemila cubiti e larga ventimila: essa sarà per tutta la sua estensione.
Ez 48,8-20
2 Di essa sarà per il santuario un quadrato di cinquecento cubiti per cinquecento, con una zona libera all'intorno di cinquanta cubiti.
Ez 42,15-20
3 In quella superficie misurerai un tratto di venticinquemila cubiti di lunghezza per diecimila di larghezza, dove sarà il santuario, il Santo dei santi.
4 Esso sarà la parte sacra del paese, sarà per i sacerdoti ministri del santuario, che si avvicinano per servire il Signore: questo luogo servirà per le loro case e come luogo sacro per il santuario.
5 Uno spazio di venticinquemila cubiti di lunghezza per diecimila di larghezza sarà il possesso dei leviti che servono nel tempio, con città dove abitare.
6 Come possesso poi delle città assegnerete un tratto di cinquemila cubiti di larghezza per venticinquemila di lunghezza, parallelo alla parte assegnata al santuario: apparterrà a tutta la gente d'Israele.

Parte del principe

7 Al principe sarà assegnato un possesso di qua e di là della parte sacra e del territorio delle città, al fianco della parte sacra e al fianco del territorio della città, a occidente fino all'estremità occidentale e a oriente sino al confine orientale, per una lunghezza uguale a ognuna delle parti, dal confine occidentale sino a quello orientale.
8 Questa sarà la sua terra, il suo possesso in Israele e così i miei principi non opprimeranno il mio popolo, ma lasceranno la terra alla gente d'Israele, alle sue tribù ».
9 Dice il Signore Dio: « Basta, principi d'Israele, basta con le violenze e le rapine!
Agite secondo il diritto e la giustizia; eliminate le vostre estorsioni dal mio popolo.
Parola del Signore Dio.
Ger 22,3-5
10 Abbiate bilance giuste, efa giusta, bat giusto.
11 L'efa e il bat saranno della medesima misura così che il bat e l'efa contengano un decimo del comer, la loro misura sarà in relazione al comer.
Lv 19,35-36
12 Il siclo sarà di venti ghere: venti sicli, venticinque sicli e quindici sicli saranno la vostra mina.

Offerte per il culto

13 Questa sarà l'offerta che voi preleverete: un sesto di efa per ogni comer di frumento e un sesto di efa per ogni comer d'orzo.
Es 30,13-16
Mt 23,23
14 Norma per l'olio - che si misura con il bat - è un decimo del bat per ogni kor.
Dieci bat corrispondono ad un comer, perché dieci bat formano un comer.
15 Dal gregge, una pecora ogni duecento, dai prati fertili d'Israele.
Questa sarà data per le oblazioni, per gli olocausti, per i sacrifici di comunione, in espiazione per loro.
Parola del Signore Dio.
Lv 19,35-36
16 Tutta la popolazione del paese sarà tenuta a questa offerta verso il principe d'Israele.
17 A carico del principe saranno gli olocausti, le oblazioni e le libazioni nelle solennità, nei noviluni e nei sabati, in tutte le feste della gente d'Israele.
Egli provvederà per il sacrificio espiatorio, l'oblazione, l'olocausto e il sacrificio di comunione per l'espiazione della gente d'Israele ».
Es 23,14+
Lv 23,24

Festa della pasqua

18 Dice il Signore Dio: « Il primo giorno del primo mese, prenderai un giovenco senza difetti e purificherai il santuario.
Ez 12,1+
19 Il sacerdote prenderà il sangue della vittima per il peccato e lo metterà sugli stipiti del tempio e sui quattro angoli dello zoccolo dell'altare e sugli stipiti delle porte dell'atrio interno.
20 Lo stesso farà il sette del mese per chi abbia peccato per errore e per ignoranza: così purificherete il tempio.
21 Il quattordici del primo mese sarà per voi la pasqua, festa d'una settimana di giorni: mangeranno pane azzimo.
22 In quel giorno il principe offrirà, per sé e per tutto il popolo del paese, un giovenco per il peccato;
23 nei sette giorni della festa offrirà in olocausto al Signore sette giovenchi e sette montoni, senza difetti, in ognuno dei sette giorni, e un capro in sacrificio per il peccato, ogni giorno.
24 In oblazione offrirà un'efa per giovenco e un'efa per montone, con un hin di olio per ogni efa.

Festa delle capanne

25 Il quindici del settimo mese farà per la festa come in quei sette giorni, per i sacrifici espiatori, per gli olocausti, le oblazioni e l'olio ».
Es 23,14+
Indice

Abbreviazioni
45,1-8 Territorio riservato al santuario e al suo personale
Al ritorno dall'esilio, il popolo si dividerà di nuovo la terra, come all'epoca della conquista.
Una parte del territorio dovrà essere consacrata al Signore,
cioè riservata al tempio e al personale cultuale, sacerdoti e leviti.
cc 45-46 Questi due cc appartengono all'ultima redazione del libro.
Sono composti da una successione di aggiunte che si richiamano l'un l'altra;
la prima ( vv 1-8 ), sulle parti del territorio riservate a Jahve e al principe, anticipa Ez 48,8-22; forse è stata collocata qui perché usa lo stesso termine ebraico con cui in Ez 44,30 sono indicati i benefici dovuti ai sacerdoti.
45,2 Queste sono le dimensioni del tempio ( cf. Ez 42,16-20 ).
45,5 con città dove abitare: con i LXX; il TM ha: « venti stanze ».
45,9-17 Diritti del principe
45,10-11 efa e bat: misure di capacità di valore identico, circa 45 litri;
l'efa veniva utilizzata per i solidi ( cereali, farina, ecc. ), il bat per i liquidi.
Il siclo, circa 11 grammi, era l'unità di base per i pesi ( note a Es 30,13.24 ).
45,11 Anche corner e kor ( v 14 ) sono di valore uguale.
45,17 noviluni: festa della luna nuova ( cf. Nm 28,8-14 ).
45,18-25 Feste della Pasqua e delle Capanne
45,19 sugli stipiti delle porte: con le versioni;
il TM mette ambedue le parole al singolare.
45,24 Lo hin era un sesto dell'efa, cioè circa 7,5 litri.