Salmi

Capitolo 87 ( 86 )

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Sion, madre dei popoli

1 Dei figli di Core. Salmo. Canto.
Le sue fondamenta sono sui monti santi;
2 Sam 5,9+
Sal 48
Sal 46,6
Is 2,2-3
Sal 76,3
2 il Signore ama le porte di Sion
più di tutte le dimore di Giacobbe.
Sal 78,68
Zc 2,14
3 Di te si dicono cose stupende,
città di Dio.
4 Ricorderò Raab e Babilonia fra quelli che mi conoscono;
ecco, Palestina, Tiro ed Etiopia:
tutti là sono nati.
Is 62,4-5
Gal 4,26
5 Si dirà di Sion: « L'uno e l'altro è nato in essa
e l'Altissimo la tiene salda ».
Ef 5,22-33
Sal 48,9
6 Il Signore scriverà nel libro dei popoli:
« Là costui è nato ».
Is 4,3
Ez 13,9
7 E danzando canteranno:
« Sono in te tutte le mie sorgenti ».
Indice

Abbreviazioni
87,1 In questo "canto di Sion" ( nota a Sal 46 ) da una parte emerge la geografia materiale della città di Gerusalemme, caratterizzata dalla sua centralità nei confronti dei popoli che la circondano: Raab ( cioè l'Egitto ), Babilonia, Filistea, Tiro, Etiopia
( v. 4 ); dall'altra parte affiora una geografia spirituale, che idealmente fa convergere a Sion ogni lingua, popolo e nazione, quasi anticipo dell'universalismo messianico.
87 La Sion santa, città di Dio ( 2 Sam 5,9+ ), deve diventare la capitale spirituale e la madre di tutti i popoli.
Tutti i popoli pagani vicini a Israele: Egitto ( « Raab » ), Etiopia, Siria-Palestina, Mesopotamia, sono chiamati a conoscere il vero Dio e a fornirgli proseliti.
Tale è la volontà di Jahve espressa dall'oracolo ( vv 4-5 ).
Il salmo si ispira a Isaia e a Zaccaria.
Isaia annunziava già questa funzione materna di Sion, sposa feconda di Jahve, funzione per cui raffigura la chiesa.
87,3 si dicono: con il TM; BJ congettura: « parla ».
87,4 Raab: è il nome di un mostro mitologico e qui simbolo dell'Egitto.
87,5 I pagani, nati qua o là, sono adottati da Sion, che diviene la loro vera patria.
87,6 Si tratta della lista dei cittadini ( Is 4,3; Ez 13,9 ) anziché del libro apocalittico dei destini ( Sal 69,29 ).
I pagani iscritti diventano dunque cittadini di Sion.
87,7a BJ traduce: « e i principi come i bambini ». Mss e versioni hanno: « i principi »;
il TM ha: « i cantori » ( confusione di due lettere quasi identiche ).
87,7b BJ traduce: « tutti fanno in te la loro dimora » con LXX;
il TM ( mal vocalizzato ) ha: « tutte le mie fonti ( sono in te ) ».
- Dio iscrive i principi stranieri in qualità di figli ( alla lettera « generati » ) di Sion.