Giosuè

Capitolo 13

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

II. Ripartizione del paese fra le tribù

Paesi da conquistare

1 Quando Giosuè fu vecchio e avanti negli anni, il Signore gli disse: « Tu sei diventato vecchio, avanti negli anni e rimane molto territorio da occupare.
2 Questo è il paese rimasto: tutti i distretti dei Filistei e tutto il territorio dei Ghesuriti,
3 dal Sicor, che è sulla frontiera dell'Egitto, fino al territorio di Ekron, al nord, che è ritenuto cananeo, i cinque principati dei Filisteri; quello di Gaza, di Asdod, di Ascalon, di Gat e di Ekron; gli Avviti
Gdc 3,3
4 al mezzogiorno; tutto il paese dei Cananei, da Ara che è di quelli di Sidòne, fino ad Afek, sino al confine degli Amorrei;
5 il paese di quelli di Biblos e tutto il Libano ad oriente, da Baal-Gad sotto il monte Ermon fino all'ingresso di Amat.
6 Tutti gli abitanti delle montagne dal Libano a Misrefot-Maim, tutti quelli di Sidòne, io li scaccerò davanti agli Israeliti.
Però tu assegna questo paese in possesso agli Israeliti, come ti ho comandato.
Gs 23,5
7 Ora dividi questo paese a sorte alle nove tribù e a metà della tribù di Manàsse ».

1. Descrizione delle tribù transgiordane

Abbozzo di insieme

8 Insieme con l'altra metà di Manàsse, i Rubeniti e i Gaditi avevano ricevuto la loro parte di eredità, che Mosè aveva data loro oltre il Giordano, ad oriente, come aveva concesso loro Mosè, servo del Signore.
Nm 32
Dt 3,12-17
9 Da Aroer, che è sulla riva del fiume Arnon, e dalla città, che è in mezzo alla valle, tutta la pianura di Madaba fino a Didon;
10 tutte le città di Sicon, re degli Amorrei, che regnava in Chesbon, sino al confine degli Ammoniti.
11 Inoltre Gàlaad, il territorio dei Ghesuriti e dei Maacatiti, tutte le montagne dell'Ermon e tutto Basan fino a Salca;
12 tutto il regno di Og, in Basan, il quale aveva regnato in Astarot e in Edrei ed era l'ultimo superstite dei Refaim, Mosè li aveva debellati e spodestati.
Gs 12,4
13 Però gli Israeliti non avevano scacciato i Ghesuriti e i Maacatiti; così Ghesur e Maaca abitavano in mezzo ad Israele fino ad oggi.
14 Soltanto alla tribù di Levi non aveva assegnato eredità: i sacrifici consumati dal fuoco per il Signore, Dio di Israele, sono la sua eredità, secondo quanto gli aveva detto il Signore.
Gs 13,33
Nm 18,20
Dt 18,2

La tribù di Ruben

15 Mosè aveva dato alla tribù dei figli di Ruben una parte secondo le loro famiglie
Gen 49,3-4
Dt 33,6
16 ed essi ebbero il territorio di Aroer, che è sulla riva del fiume Arnon, e la città che è a metà della valle e tutta la pianura presso Madaba;
17 Chesbon e tutte le sue città che sono nella pianura, Dibon, Bamor-Baal, Bet-Baal-Meon,
18 Iaaz, Kedemot, Mefaat,
19 Kiriataim, Sibma e Zeret-Sacar sulle montagne che dominano la valle;
20 Bet-Peor, i declivi del Pisga, Bet-Iesimot,
21 tutte le città della pianura, tutto il regno di Sicon, re degli Amorrei, che aveva regnato in Chesbon e che Mosè aveva sconfitto insieme con i capi dei Madianiti, Evi, Rekem, Zur, Cur e Reba, vassalli di Sicon, che abitavano nella regione.
Es 2,15+
22 Quanto a Balaam, figlio di Beor, l'indovino, gli Israeliti lo uccisero di spada insieme a quelli che avevano trafitto.
Nm 22,2+
Nm 31,8
23 Il confine per i figli di Ruben fu dunque il Giordano e il territorio limitrofo.
Questa fu l'eredità dei figli di Ruben secondo le loro famiglie: le città con i loro villaggi.

La tribù di Gad

24 Mosè poi aveva dato una parte alla tribù di Gad, ai figli di Gad secondo le loro famiglie
Gen 49,19
Dt 33,20-21
25 ed essi ebbero il territorio di Iazer e tutte le città di Galaad e metà del paese degli Ammoniti fino ad Aroer, che è di fronte a Rabba,
26 e da Chesbon fino a Ramat-Mizpe e Betonin e da Macanaim fino al territorio di Lodebar;
27 nella valle: Bet-Aram e Bet_Nimra, Succot e Zafon, il resto del regno di Sicon, re di Chesbon.
Il Giordano era il confine sino all'estremità del mare di Genèsaret oltre il Giordano, ad oriente.
28 Questa è l'eredità dei figli di Gad secondo le loro famiglie: le città con i loro villaggi.

Metà della tribù di Manasse

29 Mosè aveva dato una parte a metà della tribù dei figli di Manàsse, secondo le loro famiglie
30 ed essi ebbero il territorio da Macanaim, tutto il Basan, tutto il regno di Og, re di Basan, e tutti gli attendamenti di Iair, che sono in Basan: sessanta città.
31 La metà di Gàlaad, Astarot e Edrei, città del regno di Og in Basan furono dati ai figli Machir, figlio di Manàsse, anzi alla metà dei figli di Machir, secondo le loro famiglie.
32 Questo distribuì Mosè nelle steppe di Moab, oltre il Giordano da Gerico, ad oriente.
33 Alla tribù di Levi però Mosè non aveva assegnato alcuna eredità: il Signore, Dio di Israele, è la loro eredità, come aveva loro detto.
Gs 13,14
Indice

Abbreviazioni
13,1-21,45 Ripartizione della Terra Promessa
Il materiale di questa seconda parte del libro è di molteplice provenienza.
Comprende una lista dei confini delle tribù che è anteriore alla monarchia e una lista delle città che le componevano durante la monarchia, una raccolta di episodi che servono a giustificare il possesso di un determinato territorio da parte di un gruppo e, infine, altro materiale di provenienza sacerdotale.
Viene fondato il diritto d'Israele sui beni immobili, in quanto popolo e in quanto nuclei familiari.
13,1-33 Territori ancora da conquistare e tribù a oriente del Giordano
13,1-7 Questi territori non sono mai diventati israeliti, benché si trovino nel quadro della terra santa ideale di Gs 1,4 e nello schema di Nm 34,1-12; a sud, la regione dei filistei, con i ghesuriti ( cf. 1 Sam 27,8 ) e gli avviti ( cf. Dt 2,23 );
a nord, la regione degli abitanti di Sidòne, cioè la Fenicia.
Il passo Dt 13,1-7 è del redattore che introduce il documento geografico.
13,2 Queste sono le terre rimaste: si tratta, a sud-ovest, delle cinque città dei Filistei e a nord del territorio della Fenicia.
Filistei: secondo Dt 2,23; Am 9,7; Ger 47,4s, i filistei sono originari di Caftor, che è l'isola di Creta, molto più probabilmente che l'Asia Minore.
In ogni modo, questa fu solo una tappa nella loro migrazione e la loro origine resta ancora oscura.
Essi facevano parte del grande movimento dei « popoli del mare » che si spinse fino alle porte dell'Egitto, dove fu fermato da Ramses III, all'inizio del XII sec.
Dopo la loro disfatta, i filistei furono circoscritti nella pianura costiera della Palestina ( che deve a loro il nome ).
La loro menzione in Gen 21,32-34; Gen 26,1-8 e Es 13,7 è un'anticipazione.
Il v 4 enumera i loro cinque distretti ( cf. Gdc 3,3; Gl 4,4 ).
Essi non erano semiti e non praticavano la circoncisione.
Nemici accaniti degli israeliti del tempo dei Giudici e di Saul, furono respinti da Davide, ma si mantennero sulla costa.
13,4 Ara: il testo è corrotto.
Tutte le correzioni proposte sono incerte.
BJ legge Meara seguendo il TM e la volg. e interpretando: « da ( tale luogo ) ».
Staccando la preposizione, forse, il testo diventa più chiaro.
13,7 BJ con il greco aggiunge alla fine del v 7: « dal Giordano fino al Grande Mare a occidente, tu glielo darai: il Grande Mare ( il Mediterraneo ) sarà il loro confine », om. BC con il TM.
13,8-32

Questa sezione desume i suoi elementi da Nm 32 e da Dt 3,12-17, aggiungendovi nomi di luoghi, senza dare una descrizione del territorio delle tribù come sarà fatto per il gruppo della Cisgiordania.
La geografia di queste tribù era incerta per gli stessi israeliti; e Ruben e Gad sono generalmente trattate come un'unità ( Nm 32,1s; Dt 3,12; Gs 1,12, ecc. ).
Le due tribù sono state ben presto rimpicciolite nel loro territorio dallo sviluppo dei regni ammonita e moabita ( cf. per Ruben Gen 49,4; Dt 33,6;
per Gad, Gen 49,19 ).
Le origini della mezza tribù di Manàsse sono oscure: sembra che il suo insediamento nel Gàlaad del nord non sia da attribuire a questo primo periodo
( cf. Nm 32,1+ ).
13,8 insieme con l'altra metà di Manasse: testo ricostruito con l'aiuto dei LXX e della volg. perché manca nel TM.

13,9-12 Dove era il confine orientale della terra promessa?
13,14 Soltanto alla tribù di Levi: più volte si ripete che la tribù di Levi non ha territorio proprio ( Gs 13,33; Gs 14,3-4; Gs 18,7 ).
I sacerdoti, in quanto dediti al culto di Dio, vivranno delle vittime del culto
( Dt 12,12 ), delle decime ( Nm 18,21 ), dell'aiuto dei fedeli ( Dt 14,27.29 ).
Essi, inoltre, ricevono determinate città con i rispettivi pascoli ( Gs 21 ).
i sacrifici consumati … per il Signore furono: con il TM;
BJ, con i LXX, traduce: « Jahve fu ».
13,29 Dopo Manasse, una glossa aggiunge:
« e questo fu per la mezza tribù dei figli di Manasse »; omesso dal greco.