Salmi

Capitolo 26 ( 25 )

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Preghiera dell'innocente

1 Di Davide.
Signore, fammi giustizia:
nell'integrità ho camminato,
confido nel Signore, non potrò vacillare.
Sal 7
Sal 17
Sal 18,21-28
Sal 59,4
Gb 31
2 Scrutami, Signore, e mettimi alla prova,
raffinami al fuoco il cuore e la mente.
Sal 7,10
Sal 17,3
Sal 139,23
3 La tua bontà è davanti ai miei occhi
e nella tua verità dirigo i miei passi.
Sal 119,30
4 Non siedo con gli uomini mendaci
e non mi associo con gli empi.
5 Odio l'alleanza dei malvagi,
non mi associo con gli empi.
Sal 1,1
6 Lavo nell'innocenza le mie mani
e giro attorno al tuo altare, Signore,
Sal 73,13
Dt 21,6-7
Mt 27,24
7 per far risuonare voci di lode
e per narrare tutte le tue meraviglie.
8 Signore, amo la casa dove dimori
e il luogo dove abita la tua gloria.
Es 25,8+
Es 24,16+
Sal 29,9
Sal 63,3
9 Non travolgermi insieme ai peccatori,
con gli uomini di sangue non perder la mia vita,
Sal 28,3
10 perché nelle loro mani è la perfidia,
la loro destra è piena di regali.
Es 23,8+
11 Integro è invece il mio cammino;
riscattami e abbi misericordia.
Sal 25,16
12 Il mio piede sta su terra piana;
nelle assemblee benedirò il Signore.
Sal 22,23
Sal 40,11
Sal 52,11
Indice

Abbreviazioni
26,1 Pur appartenendo al genere delle lamentazioni individuali, questo salmo scaturisce dalle labbra dell'orante ( forse un levita, addetto al servizio del culto nel tempio di Gerusalemme ) come una protesta di innocenza
( simile a quelle presenti nei Sal 15 e Sal 24 ).
26 Come nei salmi 7 e Sal 17, il credente protesta la sua innocenza.
26,6 Lavo nell'innocenza le mie mani: mi dichiaro innocente.
26,8 dove dimori: con il TM ( semplice permutazione di due consonanti );
BJ con i LXX ha: « la bellezza della tua casa ».
26,9 uomini di sangue: i violenti e quanti non esitano ad attentare alla vita del prossimo.
26,10 vi è delitto nelle loro mani: sono operatori di iniquità.
Le mani simboleggiano l'agire dell'uomo, buono o cattivo.
26,12b Con il TM; BJ traduce: « ti benedico » con i LXX.