Salmi

Capitolo 32 ( 31 )

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

La confessione libera dal peccato

1 Di Davide. Maskil.
Beato l'uomo a cui è rimessa la colpa,
e perdonato il peccato.
Os 14,3
Is 1,18
Pr 28,13
Gc 5,16
1 Gv 1,9
Rm 4,7-8
2 Beato l'uomo a cui Dio non imputa alcun male
e nel cui spirito non è inganno.
3 Tacevo e si logoravano le mie ossa,
mentre gemevo tutto il giorno.
Sal 31,11
4 Giorno e notte pesava su di me la tua mano,
come per arsura d'estate inaridiva il mio vigore.
5 Ti ho manifestato il mio peccato,
non ho tenuto nascosto il mio errore.
Ho detto: « Confesserò al Signore le mie colpe »
e tu hai rimesso la malizia del mio peccato.
Gb 31,33
2 Sam 12,13
Sal 51,3-5
6 Per questo ti prega ogni fedele
nel tempo dall'angoscia.
Quando irromperanno grandi acque
non lo potranno raggiungere.
Sal 18,5+
7 Tu sei il mio rifugio, mi preservi dal pericolo,
mi circondi di esultanza per la salvezza.
8 Ti farò saggio, t'indicherò la via da seguire;
con gli occhi su di te, ti darò consiglio.
Sal 33,18
9 Non siate come il cavallo e come il mulo
privi d'intelligenza;
si piega la loro fierezza con morso e briglie,
se no, a te non si avvicinano.
10 Molti saranno i dolori dell'empio,
ma la grazia circonda chi confida nel Signore.
11 Gioite nel Signore ed esultate giusti,
giubilate, voi tutti, retti di cuore.
Sal 33,1
Indice

Abbreviazioni
32,1 L'orante esprime tutta la sua gioia per il perdono ricevuto dal Signore, che è anche guarigione dallo stato di malattia in cui egli si trovava, secondo la concezione che vede uno stretto legame tra malattia e peccato, colpa e sofferenza.
Questo canto di ringraziamento è stato accolto nella tradizione della Chiesa tra i sette "salmi penitenziali" ( Sal 6 ).
Paolo, nella lettera ai Romani, vi si ispira per parlare della salvezza che Dio offre, in Cristo, a ogni uomo ( Rm 4,6-8 ).
Maskil: termine ebraico di difficile interpretazione ( alcuni, ad es., lo intendono come "insegnamento", altri come "poema" ).
32 Poema didattico, le cui due parti, vv 1-7 e vv 8-11, dal ritmo diverso, si corrispondono.
È uno dei salmi penitenziali.
32,1 perdonato il peccato: alla lettera « il suo peccato è coperto » ( cf. Sal 65,4+; Sal 85,3; Gb 31,33 ).
32,4 inaridiva il mio vigore: BJ traduce: « il mio cuore era cambiato in una stoppia »;
« il mio cuore », con un ms; manca nel TM; « stoppia », alla lettera « un campo », lesadaj, conget.; il TM ha: « la mia linfa », leshaddi.
32,5d tu hai rimesso: salahtâ, conget.; omesso dal TM, forse caduto per aplografia davanti a selah ( « pausa » ).
32,6 grandi acque: immagine di grave pericolo e di morte ( Sal 18,17 ).
angoscia: maçor o maçoq, conget.; il TM ha: « di trovare solamente », meço' raq; raq ( « solamente » ) proverrebbe dalla giustapposizione delle consonanti finali delle due varianti.
32,7 esultanza: BJ traduce: « canti »; parola dubbia, forse dittografia della fine del verbo precedente.
32,9 fierezza: il TM ha: `edjô, « il suo slancio ». BJ congettura: « si avanzi », alla lettera « essendosi avanzato », `adûj.