Esodo

Capitolo 26

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Indice

La dimora. Le stoffe e la copertura

1 Quanto alla Dimora, la farai con dieci teli di bisso ritorto, di porpora viola, di porpora rossa e di scarlatto. Vi farai figure di cherubini, lavoro d'artista.
Es 33,7-11
Es 36,8-19
Eb 9,11-24
2 Lunghezza di un telo: ventotto cubiti; larghezza: quattro cubiti per un telo; la stessa dimensione per tutti i teli.
3 Cinque teli saranno uniti l'uno all'altro e anche gli altri cinque saranno uniti l'uno all'altro.
4 Farai cordoni di porpora viola sull'orlo del primo telo all'estremità della satura; così farai sull'orlo del telo estremo nella seconda sutura.
5 Farai cinquanta cordoni al primo telo e farai cinquanta cordoni all'estremità della seconda sutura: i cordoni corrisponderanno l'uno all'altro.
6 Farai cinquanta fibbie d'oro e unirai i teli l'uno all'altro mediante le fibbie, così il tutto formerà una sola Dimora.
7 Farai poi teli di pelo di capra per costituire la tenda al di sopra della Dimora.
Ne farai undici teli.
8 Lunghezza di un telo: trenta cubiti; larghezza: quattro cubiti per un telo.
La stessa dimensione per gli undici teli.
9 Unirai insieme cinque teli a parte e sei teli a parte.
Piegherai indietro il sesto telo raddoppiandolo sulla parte anteriore della tenda.
10 Farai cinquanta cordoni sull'orlo del primo telo, che è all'estremità della sutura, e cinquanta cordoni sull'orlo del telo della seconda sutura.
11 Farai cinquanta fibbie di rame, introdurrai le fibbie nei cordoni e unirai insieme la tenda; così essa formerà un tutto unico.
12 La parte che pende in eccedenza nei teli della tenda, la metà cioè di un telo che sopravanza, penderà sulla parte posteriore della Dimora.
13 Il cubito in eccedenza da una parte, come il cubito in eccedenza dall'altra parte, nel senso della lunghezza dei teli della tenda, ricadranno sui due lati della Dimora per coprirla da una parte e dall'altra.
14 Farai poi per la tenda una copertura di pelli di montone tinte di rosso e al di sopra una copertura di pelli di tasso.

Il legname

15 Poi farai per la Dimora le assi di legno di acacia, da porsi verticali.
Es 36,20-34
16 Dieci cubiti la lunghezza di un'asse e un cubito e mezzo la larghezza.
17 Ogni asse avrà due sostegni, congiunti l'uno all'altro da un rinforzo.
Così farai per tutte le assi della Dimora.
18 Farai dunque le assi per la Dimora: venti assi sul lato verso il mezzogiorno, a sud.
19 Farai anche quaranta basi d'argento sotto le venti assi, due basi sotto un'asse, per i suoi due sostegni e due basi sotto l'altra asse per i suoi sostegni.
20 Per il secondo lato della Dimora, verso il settentrione, venti assi,
21 come anche le loro quaranta basi d'argento, due basi sotto un'asse e due basi sotto l'altra asse.
22 Per la parte posteriore della Dimora, verso occidente, farai sei assi.
23 Farai inoltre due assi per gli angoli della Dimora sulla parte posteriore.
24 Esse saranno formate ciascuna da due pezzi uguali abbinati e perfettamente congiunti dal basso fino alla cima, all'altezza del primo anello.
Così sarà per ambedue: esse formeranno i due angoli.
25 Vi saranno dunque otto assi con le loro basi d'argento: sedici basi, due basi sotto un'asse e due basi sotto l'altra asse.
26 Farai inoltre traverse di legno d'acacia: cinque per le assi di un lato della Dimora
27 e cinque traverse per le assi dell'altro lato della Dimora e cinque traverse per le assi della parte posteriore, verso occidente.
28 La traversa mediana, a mezza altezza delle assi, le attraverserà da una estremità all'altra.
29 Ridesterai d'oro le assi, farai in oro i loro anelli, che serviranno per inserire le traverse, e rivestirai d'oro anche le traverse.
30 Costruirai la Dimora nel modo che ti è stato mostrato sul monte.
Es 25,40+

Il velo

31 Farai il velo di porpora viola, di porpora rossa, di scarlatto e di bisso ritorto.
Lo si farà con figure di cherubini, lavoro di disegnatore.
Es 36,35-38
Lv 16
Eb 6,19
Eb 9,1-10.24
Eb 10,19s
32 Lo appenderai a quattro colonne di acacia, rivestite d'oro, con uncini d'oro e poggiate su quattro basi d'argento.
33 Collocherai il velo sotto le fibbie e là, nell'interno oltre il velo, introdurrai l'arca della Testimonianza.
Il velo sarà per voi la separazione tra il Santo e il Santo dei santi.
34 Porrai il coperchio sull'arca della Testimonianza nel Santo dei santi.
Es 25,21
35 Collocherai la tavola fuori del velo e il candelabro di fronte alla tavola sul lato meridionale della Dimora; collocherai la tavola sul lato settentrionale.
36 Poi farai una cortina all'ingresso della tenda, di porpora viola e di porpora rossa, di scarlatto e di bisso ritorto, lavorato di ricamatore.
37 Farai per la cortina cinque colonne di acacia e le rivestirai d'oro.
I loro uncini saranno d'oro e fonderai per esse cinque basi di rame.
Indice

Abbreviazioni
26,1-30 Nella descrizione della tenda viene riflessa la struttura del tempio di Gerusalemme, sia prima che dopo l'esilio.
26,1 Dimora; mishkan è il termine proprio alla tradizione sacerdotale per il santuario del deserto; questo termine è generalmente usato senza precisione, ma si ha talvolta « dimora della testimonianza » ( cf. Es 25,16+ ) o « dimora della tenda del convegno ».
La tradizione sacerdotale coincide qui con il nome dato a questo santuario nelle tradizioni antiche, la « tenda del convegno », 'ohel mô`ed, che essa stessa usa più spesso.
- La descrizione, difficilmente comprensibile nei suoi dettagli, è quella di un santuario smontabile, adattato agli spostamenti del periodo nomadico.
Essa proietta nel deserto lo schema del tempio di Salomone; ma le tappezzerie che coprono la dimora conservano il ricordo del santuario mosaico.
Era una tenda, che le tradizioni antiche non descrivono ma di cui parlano
( cf. Es 37,7-11; Es 38,8; Nm 11,16s; Nm 12,4-10; Dt 31,14-15+ ).
26,6 Si hanno così due grandi tappezzerie che formano un tetto per la dimora, tetto che sarà ricoperto dal tessuto più grossolano dei vv 7-13 e dalle coperture del v 14.
26,15 legno di acacia: abbondante sia in Egitto che nel Sinai e nel sud della terra di Canaan, il legno di acacia è forte, consistente, relativamente leggero.
26,17 Ogni zoccolo doveva essere provvisto di due incavi nei quali venivano a fissarsi gli arpioni posti nella parte inferiore di ogni asse.
26,24 perfettamente congiunti: BJ traduce: « lo resteranno », con i LXX e sir.;
il TM ha: « completi ».
26,31-37 La tenda ha due ambienti: il Santo e il Santo dei Santi ( v. 33) o Santissimo.
Un velo di tessuti preziosi divide i due ambienti, mentre una cortina introduce nel Santo, dove si trovano la tavola delle offerte e il candelabro.
Nel Santo dei Santi c'è soltanto l'arca.
26,33 Il velo chiude al fedele il Santo dei santi, dimora di Jahve.
Solo il sommo sacerdote vi entra, nel grande giorno dell'espiazione ( Lv 16;
cf. Eb 9,6-14 ).
La stessa separazione tra Santo e Santo dei santi esiste nel tempio di Salomone
( 1 Re 6,16 ); il velo si ritrova nel tempio di Erode ( Mt 27,51p ).