1 Cronache

Capitolo 23

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Classi e funzioni dei Leviti

1 Davide, ormai vecchio e sazio di giorni, nominò re su Israele suo figlio Salomone.
1 Re 1,1-2,1
2 Egli radunò tutti i capi di Israele, i sacerdoti e i leviti.
3 Si contarono i leviti, dai trent'anni in su; censiti, uno per uno, risultarono trentottomila.
Nm 4,3
4 « Di costoro ventiquattromila dirigano l'attività del tempio, seimila siano magistrati e giudici,
5 quattromila portieri e quattromila lodino il Signore con tutti gli strumenti inventati da me per lodarlo ».
Am 6,5
6 Davide divise in classi i figli di Levi: Gherson, Keat e Merari.
7 Dei Ghersoniti: Ladan e Simei.
1 Cr 26,21s
8 Figli di Ladan: Iechièl, primo, Zetan e Gioele; tre.
9 Figli di Simei: Selomìt, Cazièl, Aran; tre.
Costoro sono i capi dei casati di Ladan.
10 Figli di Simei: Iacat, Ziza, Ieus, Beria; questi sono i quattro figli di Simei.
11 Iacat era il capo e Ziza il secondo.
Ieus e Beria non ebbero molti figli; riguardo al censimento furono considerati come unico casato.
12 Figli di Keat: Amram, Isear, Ebron e Uzziel; quattro.
13 Figli di Amram: Aronne e Mosè.
Aronne fu scelto per consacrare le cose sacrosante, egli e i suoi figli, per sempre, perché offrisse incenso davanti al Signore, lo servisse e benedisse in suo nome per sempre.
14 Riguardo a Mosè, uomo di Dio, i suoi figli furono contati nella tribù di Levi.
15 Figli di Mosè: Gherson ed Eliezèr.
16 Figli di Gherson: Sebuèl, il primo.
17 I figli di Eliezèr furono Recabia, il primo.
Eliezèr non ebbe altri figli, mentre i figli di Recabia furono moltissimi.
1 Cr 24,20-30
1 Cr 26,24-25
18 Figli di Isear: Selomìt, il primo.
19 Figli di Ebron: Ieria il primo, Amaria secondo, Iacaziel terzo, Iekameàm quarto.
20 Figli di Uzziel: Mica il primo, Icasia secondo.
21 Figli di Merari: Macli e Musi.
Figli di Macli: Eleàzaro e Kis.
22 Eleàzaro morì senza figli, avendo soltanto figlie; le sposarono i figli di Kis, loro fratelli.
23 Figli di Musi: Macli, Eder e Ieremòt; tre.
24 Questi sono i figli di Levi secondo i loro casati, i capifamiglia secondo il censimento, contati nominalmente, uno per uno, incaricati dei lavori per il servizio del tempio, dai venti anni in su.
25 Poiché Davide aveva detto: « Il Signore, Dio di Israele, ha concesso la tranquillità al suo popolo; egli si è stabilito in Gerusalemme per sempre,
26 anche i leviti non avranno più da trasportare la Dimora e tutti i suoi oggetti per il suo servizio ».
27 Secondo le ultime disposizioni di Davide, il censimento dei figli di Levi si fece dai venti anni in su.
1 Cr 23,3.24
28 Dipendevano dai figli di Aronne per il servizio del tempio; presidiavano ai cortili, alle stanze, alla purificazione di ogni cosa sacra e all'attività per il servizio del tempio,
29 al pane dell'offerta, alla farina, all'offerta, alle focacce non lievitate, alle cose da cuocere sulle graticole e da friggere e a tutte le misure di capacità e di lunghezza.
30 Dovevano presentarsi ogni mattina per celebrare e lodare il Signore, così pure alla sera.
31 Presiedevano a tutti gli olocausti da offrire al Signore nei sabati, nei noviluni, nelle feste fisse, secondo un numero preciso e secondo le loro regole, sempre davanti al Signore.
Nm 28-29
32 Pensavano anche al servizio della tenda del convegno e al servizio del santuario e stavano agli ordini dei figli di Aronne, loro fratelli, per il servizio del tempio.
Indice

Abbreviazioni
23,1-32 Organizzazione dei leviti
La promozione del culto è sempre stata una delle prerogative dei re nell'antichità.
L'organizzazione supposta nei cc. 23-27 risale forse all'epoca dell'autore del libro,
ma dato il carattere conservatore del culto è ovvio che i diversi interventi dei re, posteriori a Davide, vengano attribuiti tutti al fondatore della monarchia.
c 23 Da 1 Cr 23,3 a 1 Cr 27,34 una lunga interpolazione interrompe il succedersi normale della narrazione che, da 1 Cr 23,1, continua in 1 Cr 28,2.
23,2 è un v di collegamento che serve a introdurre i sacerdoti e i leviti di cui parla l'aggiunta.
23,3 Come in Nm 4,3.23.30; da venti anni in su, invece, secondo il v 24.
23,4 Si tratta forse dei cantori; le categorie sono le stesse dei cc 25 e 26:
cantori ( cf. 1 Cr 25 ),
portieri ( cf. 1 Cr 26,1s ),
scribi e giudici ( 1 Cr 26,29 ),
infine musici ( cf. 1 Cr 15,19s ).
23,5 inventati da me per lodarlo: con il TM;
BJ congettura: « che Davide aveva inventati ».
23,6 I vv 6-32 servono d'introduzione, ispirata a Nm 8,5s, all'organizzazione del clero.
Le funzioni dei leviti, tuttavia, non sono più quelle previste da Nm.
Essendosi Dio scelto un domicilio, essi non debbono più provvedere ai trasporti
( Nm 3-4 ), ma dimorare nel tempio per aiutare i sacerdoti
nei compiti previsti dal Lv.
Certamente gli Aaronidi hanno poteri speciali ( vv 13s ), ma l'autore non distingue più tra sacerdoti e leviti.
Questo nuovo ordine di cose, stabile e definitivo, è ritenuto proveniente da Davide, come l'antico, itinerante e provvisorio, procedeva da Mosè.
23,7 Questa lista ha la sua affinità maggiore con 1 Cr 26,21s.
Essa diverge dalle altre liste di ghersoniti ( Es 6,17; Nm 3,18; 1 Cr 6,2.5 ).
23,23-27 Quale era l'età minima per essere un Levita nell'Antico Testamento?
23,29 I leviti non sono controllori di pesi e misure, ma debbono semplicemente vegliare perché le offerte ottemperino alla quantità fissata dal rituale.