Esodo

Capitolo 28

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Gli abiti dei sacerdoti

1 Tu fa' avvicinare a te tra gli Israeliti, Aronne tuo fratello e i suoi figli con lui, perché siano miei sacerdoti: Aronne e Nadab, Abiu, Eleazaro, Itamar, figli di Aronne.
Lv 8-20
2 Farai per Aronne, tuo fratello, abiti sacri, che esprimano gloria e maestà.
3 Tu parlerai a tutti gli artigiani più esperti, ai quali io ho dato uno spirito di saggezza, ed essi faranno gli abiti di Aronne per la sua consacrazione e per l'esercizio del sacerdozio in mio onore.
4 Ed ecco gli abiti che faranno: il pettorale e l'efod, il manto, la tunica damascata, il turbante e la cintura.
Faranno vesti sacre per Aronne tuo fratello e per i suoi figli, perché esercitino il sacerdozio in mio onore.
5 Essi dovranno usare oro, porpora viola e porpora rossa, scarlatto e bisso.

L'efod

6 Faranno l'efod con oro, porpora viola e porpora rossa, scarlatto e bisso ritorto, artisticamente lavorati.
Es 30,2-7
7 Avrà due spalline attaccate alle due estremità e in tal modo formerà un pezzo ben unito.
8 La cintura per fissarlo e che sta sopra di esso sarà della stessa fattura e sarà d'un sol pezzo: sarà intessuta d'oro, di porpora viola e porpora rossa, scarlatto e bisso ritorto.
9 Prenderai due pietre di ònice e inciderai su di esse i nomi degli Israeliti:
10 sei dei loro nomi sulla prima pietra e gli altri sei nomi sulla seconda pietra, in ordine di nascita.
11 Inciderai le due pietre con i nomi degli Israeliti, seguendo l'arte dell'intagliatore di pietre per l'incisione di un sigillo; le inserirai in castoni d'oro.
12 Fisserai le due pietre sulle spalline dell'efod, come pietre che ricordino presso di me gli Israeliti; così Aronne porterà i loro nomi sulle sue spalle davanti al Signore, come un memoriale.
Es 30,16
Nm 31,54
13 Farai anche i castoni d'oro
14 e due catene d'oro in forma di cordoni, con un lavoro d'intreccio; poi fisserai le catene e intreccio sui castoni.

Il pettorale

15 Farai il pettorale del giudizio, artisticamente lavorato, di fattura uguale a quella dell'efod: con oro, porpora viola, porpora rossa, scarlatto e bisso ritorto.
Es 39,8-21
16 Sarà quadrato, doppio; avrà una spanna di lunghezza e una spanna di larghezza.
17 Lo coprirai con una incastonatura di pietre preziose, disposte in quattro file.
Una fila: una cornalina, un topazio e uno smeraldo: così la prima fila.
Es 39,10-13
Ez 28,13
Ap 21,19s
18 La seconda fila: un turchese, uno zaffiro e un berillo.
19 La terza fila: un giacinto, un'àgata e un'ametista.
20 La quarta fila: un crisòlito, un ònice e un diaspro.
Saranno inserite nell'oro mediante i loro castoni.
21 Le pietre corrisponderanno ai nomi degli Israeliti: dodici, secondo i loro nomi, e saranno incise come sigilli, ciascuna con il nome corrispondente, secondo le dodici tribù.
22 Poi farai sul pettorale catene in forma di cordoni, lavoro d'intreccio d'oro puro.
23 Farai sul pettorale due anelli d'oro e metterai i due anelli alle estremità del pettorale.
24 Metterai le due catene d'oro sui due anelli alle estremità del pettorale.
25 Quanto alle due altre estremità delle catene, le fisserai sui due castoni e le farai passare sulle due spalline dell'efod nella parte anteriore.
26 Farai due anelli d'oro e li metterai sulle due estremità del pettorale sul suo bordo che è dalla parte dell'efod, verso l'interno.
27 Farai due altri anelli d'oro e li metterai sulle due spalline dell'efod in basso, sul suo lato anteriore, in vicinanza del punto di attacco, al di sopra della cintura dell'efod.
28 Si legherà il pettorale con i suoi anelli agli anelli dell'efod mediante un cordone di porpora viola, perché stia al di sopra della cintura dell'efod e perché il pettorale non si distacchi dall'efod.
29 Così Aronne porterà i nomi degli Israeliti sul pettorale del giudizio, sopra il suo cuore, quando entrerà nel Santo, come memoriale davanti al Signore per sempre.
30 Unirai al pettorale del giudizio gli urim e i tummin.
Saranno così sopra il cuore di Aronne quando entrerà alla presenza del Signore: Aronne porterà il giudizio degli Israeliti sopra il suo cuore alla presenza del Signore per sempre.
1 Sam 14,41+

Il manto

31 Farai il manto dell'efod, tutto di porpora viola
Es 39,22-26
32 con in mezzo una scollatura per la testa; il bordo attorno alla scollatura sarà un lavoro di tessitore come la scollatura di una corazza, che non si lacera.
33 Farai sul suo lembo melagrane di porpora viola, di porpora rossa e di scarlatto, intorno al suo lembo, e in mezzo porrai sonagli d'oro:
34 un sonaglio d'oro e una melagrana, un sonaglio d'oro e una melagrana intorno all'orlo del manto.
Sir 45,9
35 Esso rivestirà Aronne nelle funzioni sacerdotali e se ne sentirà il suono quando egli entrerà nel Santo alla presenza del Signore e quando ne uscirà; così non morirà.

Il segno della consacrazione

36 Farai una lamina d'oro puro e vi inciderai, come su di un sigillo: « Sacro al Signore ».
Es 39,27-31
37 L'attaccherai con un cordone di porpora viola al turbante, sulla parte anteriore.
Zc 14,20
Gv 17,19
38 Starà sulla fronte di Aronne; Aronne porterà il carico delle colpe che potranno commettere gli Israeliti, in occasione delle offerte sacre da loro presentate.
Aronne la porterà sempre sulla sua fronte, per attirare su di essi il favore del Signore.
39 Tesserai la tunica di bisso. Farai un turbante di bisso e una cintura, lavoro di ricamo.

Abiti dei sacerdoti

40 Per i figli di Aronne farai tuniche e cinture. Per essi farai anche berretti e gloria e decoro.
41 Farai indossare queste vesti ad Aronne, tuo fratello, e ai suoi figli.
Poi li ungerai, darai loro l'investitura e li consacrerai, perché esercitino il sacerdozio in mio onore.
42 Farai loro inoltre calzoni di lino, per coprire la loro nudità; dovranno arrivare dai fianchi fino alle cosce.
Es 20,26+
43 Aronne e i suoi figli li indosseranno quando entreranno nella tenda del convegno o quando si avvicineranno all'altare per officiare nel santuario, perché non incorrano in una colpa che li farebbe morire.
È una prescrizione rituale perenne per lui e per i suoi discendenti.
Indice

Abbreviazioni
28,4 L'efod del sommo sacerdote è una specie di grembiule o corsetto senza maniche, tenuto fermo al collo per mezzo di spalline o bretelle policrome.
Sulle spalline erano fermate due pietre di onice con i nomi delle dodici tribù d'Israele ( v. 11 ).
Era come un memoriale del popolo, esibito dal sacerdote a Dio nel culto ( v. 12 ).
28,6 efod: l'ebraico biblico applica questo nome ( etimologia incerta ) a tre realtà diverse:
1. l'efod strumento divinatorio, che serviva a consultare Jahve ( cf. 1 Sam 2,28+ );
2. l'efod bad, « perizoma di lino », che portavano i ministri del culto
( cf. 1 Sam 2,18+ );
3. l'efod del sommo sacerdote, specie di grembiule sostenuto da una cintura e da bretelle.
A questo grembiule è attaccato il « pettorale del giudizio » ( vv 15s ) e il pettorale porta le sorti sacre, Urim e Tummim ( v 30; Lv 8,7-8; cf. 1 Sam 14,41+ ).
L'efod del sommo sacerdote è così messo in rapporto con l'efod divinatorio, come il suo nome richiama l'antico vestito dei sacerdoti.
Ma questi accostamenti sono artificiali: questa descrizione del vestito del sommo sacerdote vale solo per l'epoca postesilica e l'uso dell'efod divinatorio, con le sorti sacre, non è più attestato dopo Davide ( cf. ancora Gdc 8,27+ ).
28,15 Farai il pettorale del giudizio: intessuto dello stesso materiale dell'efod, il pettorale è di forma quadrata con incastonate dodici pietre da fermare alle bretelle dell'efod.
Aveva la funzione di memoriale delle dodici tribù, ma era anche strumento di divinazione, poiché conteneva gli urìm e i tummìm ( v. 30 ), pietre di diverso colore con cui si gettava la sorte.
28,16 una spanna: circa 22 cm. 28,17
Dopo quattro file, il TM aggiunge due parole che non danno alcun senso: « pietra, fila ».
28,23 I vv 23-28 dell'ebraico sono stati abbreviati nei LXX e posti dopo il v 29. BC e BJ concordano con il TM.
28,30 il giudizio degli Israeliti: cioè il mezzo di giudicare, con l'oracolo, gli israeliti
( cf. Es 28,6+ ).
28,31 il manto: segno della dignità del sommo sacerdote, aveva anche una funzione protettiva; con il suono dei suoi campanelli allontanava le forze demoniache.
28,33 Le melagrane erano simbolo di fertilità e di vita.
Molto usate dagli orientali come motivo ornamentale e di bellezza ( Ct Es 4,3;
Es 7,13 ), compariranno anche nelle vesti liturgiche del culto cristiano in epoca barocca.
Dopo scarlatto, BJ inserisce: « e di lino fine ritorto » con LXX e sam.
28,35 Vestigio di una concezione primitiva largamente diffusa, secondo la quale il tintinnio dei campanelli allontanava i demoni.
28,36 Simbolo della consacrazione di Aronne a Dio, la lamina d'oro era anche memoriale propiziatorio per i peccati cultuali del popolo.
28,38 Il sommo sacerdote, essendo consacrato a Jahve, riparava nella sua persona le colpe rituali involontarie.
28,40 Gli abiti sacerdotali, espressione di dignità, rispondevano anche a una necessità di decenza e di decoro ( vedi Es 20,26 ).
28,41 Questo v che anticipa Es 29,1 ed estende ai semplici sacerdoti l'unzione che Es 29,7 e Lv 8,12 riservano al sommo sacerdote, è un'aggiunta posteriore.
- darai loro l'investitura: alla lettera « tu riempirai le loro mani ».
È il gesto simbolico di mettere per la prima volta tra le mani del sacerdote le porzioni della vittima che deve offrire in sacrificio ( Es 29,9; Es 32,29; Lv 8,27-28;
Gdc 17,5.12; 1 Re 13,33 ).
È l'equivalente del rito di « porgere gli strumenti » nell'ordinazione romana.
28,42 calzoni: per evitare ogni indecenza.
Il codice dell'alleanza ( Es 20,26 ) proibiva, per ciò, gli altari a gradini; ma il tempio ne aveva uno.