Efesini

Capitolo 3

Paolo ministro del mistero del Cristo

1 Per questo, io Paolo, il prigioniero di Cristo per voi Gentili
Col 1,24-29
Ef 4,1
Fil 1,1.17
2 penso che abbiate sentito parlare del ministero della grazia di Dio, a me affidato a vostro beneficio:
Col 4,18
2 Tm 2,9
3 come per rivelazione mi è stato fatto conoscere il mistero di cui più sopra vi ho scritto brevemente.
Rm 16,25
4 Dalla lettera di ciò che ho scritto potete ben capire la mia comprensione del mistero di Cristo.
1 Cor 7,40
2 Cor 11,5s
5 Questo mistero non è stato manifestato agli uomini delle precedenti generazioni come al presente è stato rivelato ai suoi santi apostoli e profeti per mezzo dello Spirito:
1 Pt 1,12
Ef 4,11
Gv 14,26+
6 che i Gentili cioè sono chiamati, in Cristo Gesù, a partecipare alla stessa eredità, a formare lo stesso corpo, e ad essere partecipi della promessa per mezzo del vangelo,
Ef 1,12-19
7 del quale sono divenuto ministro per il dono della grazia di Dio a me concessa in virtù dell'efficacia della sua potenza.
2 Cor 3,6
Col 1,23
1 Ts 2,4
8 A me, che sono l'infimo fra tutti i santi, è stata concessa questa grazia di annunziare ai Gentili le imperscrutabili ricchezze di Cristo,
1 Cor 15,8s
Col 1,29
Fil 4,13
Gal 2,8
9 e di far risplendere agli occhi di tutti qual'è l'adempimento del mistero nascosto da secoli nella mente di Dio, creatore dell'universo,
Rm 16,25+
10 perché sia manifestata ora nel cielo, per mezzo della Chiesa, ai Principati e alle Potestà la multiforme sapienza di Dio,
1 Cor 2,7-9+
1 Pt 1,12
11 secondo il disegno eterno che ha attuato in Cristo Gesù nostro Signore,
Ef 1,4
12 il quale ci dà il coraggio di avvicinarci in piena fiducia a Dio per la fede in lui.
Ef 2,18
Rm 5,1s
Col 1,22
Eb 4,16
1 Pt 3,18
13 Vi prego quindi di non perdervi d'animo per le mie tribolazioni per voi; sono gloria vostra.
Col 1,24

Preghiera di Paolo

14 Per questo, dico, io piego le ginocchia davanti al Padre,
15 dal quale ogni paternità nei cieli e sulla terra prende nome,
16 perché vi conceda, secondo la ricchezza della sua gloria, di essere potentemente rafforzati dal suo Spirito nell'uomo interiore.
At 1,8+
Rm 5,5+
Rm 7,22+
Gv 14,23
17 Che il Cristo abiti per la fede nei vostri cuori e così, radicati e fondati nella carità,
Col 1,23
Col 2,7
18 siate in grado di comprendere con tutti i santi quale sia l'ampiezza, la lunghezza, l'altezza e la profondità,
At 9,13+
19 e conoscere l'amore di Cristo che sorpassa ogni conoscenza, perché siate ricolmi di tutta la pienezza di Dio.
Gb 11,7-9
Col 2,9+
20 A colui che in tutto ha potere di fare molto più di quanto possiamo domandare o pensare, secondo la potenza che già opera in noi,
Ef 1,19s
Fil 2,13
21 a lui la gloria nella Chiesa e in Cristo Gesù per tutte le generazioni, nei secoli dei secoli! Amen.
Rm 16,27+
Indice