La Chiesa

C 72

Giuseppe

Rif.


  San Giuseppe è lo strumento silenzioso che Dio Padre ha scelto per guidare sulla terra i primi passi di suo Figlio.  
  È anche l'anello di congiunzione che collega Cristo alla promessa, al messianismo, allo stesso Adamo.  
  Infine, è il tipo del povero che permette l'incarnazione del Signore nella comunità degli ultimi tempi.  

Testi

Rilievi

Rif.


Mt 1,1-17
Lc 3,23-28
Le due genealogie di Giuseppe.  
Essendo il padre legale di Gesù, è colui che collega Gesù alla promessa.  
Per Mt. il collegamento è con la promessa ( Abramo )
B 45
e anche con una stirpe di peccatori ( le quattro donne citate ).
F 17
Mt fa una genealogia sistematica in tre serie di quattordici ( due volte sette ) nomi ciascuna ( egli ama il simbolismo dei numeri ).
F 24
Lc è meno preoccupato di sistematismo e risale fino ad Adamo per fare di Cristo il nuovo Adamo.
B 35

Mt 1,18
Lc 1,27
Lc 2,5
Lo stato di fidanzamento è già sufficiente per assicurare una paternità legale.  

Mt 1,20-24
Mt 2,13-21
Giuseppe completa il tema patriarcale dei « sogni ».
F 63
A 27
Da sottolineare anche l'obbedienza silenziosa di Giuseppe, alle indicazioni del cielo.  

Mt 2,13-23
Os 11,1
Gen 37
Gen 50,22-26
Giuseppe rifà, per proprio conto, l'esperienza dell'esilio in Egitto, come il patriarca Giuseppe, per verificare in sé e nel figlio la realizzazione della profezia di un nuovo esodo.
B 37

Lc 4,22
Mt 13,54-58
Da allora, Cristo si chiama « Figlio di Giuseppe » per esprimere la realtà della sua incarnazione e della sua povertà.  

Indice