Salmi

Capitolo 10 ( 9 )

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Indice

1(9,22) Perché, Signore, stai lontano,
nel tempo dell'angoscia ti nascondi?
Sal 22
Sal 74,1
2(9,23) Il misero soccombe all'orgoglio dell'empio
e cade nelle insidie tramate.
Sal 9,2
3(9,24) L'empio si vanta delle sue brame,
l'avaro maledice, disprezza Dio.
Sal 9,3
Sal 10,13
Gb 22,13
4(9,25) L'empio insolente disprezza il Signore:
« Dio non se ne cura: Dio non esiste »;
questo è il suo pensiero.
Sal 14,1
Sal 36,2
Sof 1,12
5(9,26) Le sue imprese riescono sempre.
Son troppo in alto per lui i tuoi giudizi:
disprezza tutti i suoi avversari.
Sal 9,5
6(9,27) Egli pensa: « Non sarò mai scosso,
vivrò sempre senza sventure ».
Sal 9,6
7(9,28) Di spergiuri, di frodi e d'inganni ha piena la bocca,
sotto la sua lingua sono iniquità e sopruso.
Rm 3,14
8(9,29) Sta in agguato dietro le siepi,
dai nascondigli uccide l'innocente.
Sal 17,12
Os 6,9
Ger 5,26
Ab 3,14
9(9,30) I suoi occhi spiano l'infelice,
sta in agguato nell'ombra come un leone nel covo.
Sta in agguato per ghermire il misero,
ghermisce il misero attirandolo nella rete.
Sal 9,9
Sal 17,12
10(9,31) Infierisce di colpo sull'oppresso,
cadono gl'infelici sotto la sua violenza.
Sal 9,10
11(9,32) Egli pensa: « Dio dimentica,
nasconde il volto, non vede più nulla ».
Sal 73,11
Sal 44,25
Sal 74,19
Sal 94,7
Ez 9,9
Gb 22,13
12(9,33) Sorgi, Signore, alza la tua mano,
non dimenticare i miseri.

Sal 9,12
13(9,34) Perché l'empio disprezza Dio
e pensa: « Non ne chiederà conto »?
Sal 9,13
Sal 10,4
14(9,35) Eppure tu vedi l'affanno e il dolore,
tutto tu guardi e prendi nelle tue mani.
A te si abbandona il misero,
dell'orfano tu sei il sostegno.
Spezza il braccio dell'empio e del malvagio;
Sal 31,8
Sal 56,9
Es 22,21-22
15(9,36) punisci il suo peccato e più non lo trovi.
Sal 9,15
16(9,37) Il Signore è re in eterno, per sempre:
dalla sua terra sono scomparse le genti.
Ger 10,10
Sal 145,13
Na 2,1
17(9,38) Tu accogli, Signore, il desiderio dei miseri,
rafforzi i loro cuori, porgi l'orecchio
Sal 9,7
18(9,39) per far giustizia all'orfano e all'oppresso;
e non incuta più terrore l'uomo fatto di terra.
Dt 10,18
Indice

Abbreviazioni
10,3-4 Il testo dei due vv è incerto e forse ritoccato per ragioni teologiche ( maledice, alla lettera « benedice » che è un eufemismo come in 1 Re 21,10.13 e Gb 1,5.11;
Gb 2,5.9 ).
Le versioni offrono varianti.
- Negando l'azione della Provvidenza, l'empio viene praticamente a negare Dio.
10,8 siepi: il TM ha haçerîm, « recinti » o « villaggi »;
BJ congettura: haçirîm, « canne »; cf. Is 35,7.
10,9 spiano: con le versioni; TM ha: « si nascondono »; BJ traduce: « egli spia ».
10,10 Traduzione congetturale; BJ congettura ancora: « egli spia » per restituire la lettera çadé, om. dal TM.
- infierisce: BJ traduce: « si accovaccia »; alla lettera « si schiaccia » con qeré e LXX; il ketib ha: « schiacciato ».
10,12 Alza la tua mano: per salvare ( Sal 138,7 ) e per colpire ( Is 11,15; Ez 36,7;
Mi 5,8 ).
10,14 Il testo di questo v è incerto.