Salmi

Capitolo 143 ( 142 )

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Umile supplica

1 Salmo. Di Davide.
Signore, ascolta la mia preghiera,
porgi l'orecchio alla mia supplica,
tu che sei fedele,
e per la tua giustizia rispondimi.
2 Non chiamare in giudizio il tuo servo:
nessun vivente davanti a te è giusto.
Gb 9,2
Gb 14,3-4
Qo 7,20
Rm 3,20
3 Il nemico mi perseguita,
calpesta a terra la mia vita,
mi ha relegato nelle tenebre
come i morti da gran tempo.
Sal 7,6
Lam 3,6
4 In me languisce il mio spirito,
si agghiaccia il mio cuore.
Sal 142,4
Gb 17,1
5 Ricordo i giorni antichi,
ripenso a tutte le tue opere,
medito sui tuoi prodigi.
Sal 77,6
Sal 77,12-13
6 A te protendo le mie mani,
sono davanti a te come terra riarsa.
Sal 63,2
7 Rispondimi presto, Signore,
viene meno il mio spirito.
Non nascondermi il tuo volto,
perché non sia come chi scende nella fossa.
Sal 10,1
Sal 69,18
Sal 102,3
Sal 28,1
Sal 88,5
8 Al mattino fammi sentire la tua grazia,
poiché in te confido.
Fammi conoscere la strada da percorrere,
perché a te si innalza l'anima mia.
Sal 17,15+
Sal 25,1-2
Sal 86,4
9 Salvami dai miei nemici, Signore,
a te mi affido.
10 Insegnami a compiere il tuo volere,
perché sei tu il mio Dio.
Il tuo spirito buono
mi guidi in terra piana.
Sal 25,4-5
11 Per il tuo nome, Signore, fammi vivere,
liberami dall'angoscia, per la tua giustizia.
12 Per la tua fedeltà disperdi i miei nemici,
fa' perire chi mi opprime,
poiché io sono tuo servo.
Sal 54,7
Sal 116,16
Indice

Abbreviazioni
143,1 Con il suo carico di colpe e di sofferenze, da cui nessun uomo si può esimere, il salmista, in continuità con la supplica del salmo precedente, tende le mani a Dio, fiducioso nel ripetersi dei grandi prodigi di lui, creatore e padre.
Il salmo è stato collocato dalla tradizione cristiana tra i sette "salmi penitenziali"
( Sal 6 ).
Di Davide: i LXX precisano: « quando suo figlio ( Assalonne ) lo inseguiva »
( cf. Sal 3,1; 2 Sam 15,13s ).
143,2 Cf. Sal 51,7; Sal 130,3.
San Paolo utilizza questo passo abbastanza liberamente ( Rm 3,20; Gal 2,16 ).
143,7 Scendere nella fossa è immagine della morte.
143,8 s'innalza l'anima mia: vedi Sal 25,1 e nota relativa.
143,9 a te mi affido: BJ traduce con la volg. « vicino a te sono al coperto »;
il TM ha: « ho coperto »; i LXX leggono: « sono fuggito ».