Sapienza

Introduzione

I. La sapienza e il destino umano

1,1-15 Cercare Dio e fuggire il peccato
1,16-2,20 La vita secondo gli empi
2,21-24 Errore degli empi
3,1-12 Confronto tra la sorte dei giusti e quella degli empi
3,13-4,6 È meglio la sterilità che una posterità empia
4,7-19 La morte prematura del giusto
4,20-5,14 Gli empi compaiono in giudizio
5,15-23 Destino glorioso dei giusti e punizione degli empi

II. Salomone e la ricerca della sapienza

6,1-11 I re devono ricercare la sapienza
6,12-21 La sapienza si lascia trovare
6,22-25 Salomone si accinge a descrivere la sapienza
7,1-7 Salomone non era che un uomo
7,7-14 Stima di Salomone per la sapienza
7,15-21 Invocazione all'ispirazione divina
7,22-8,1 Elogio della sapienza
8,2-8 La sapienza sposa ideale per Salomone
8,9-16 La sapienza indispensabile ai sovrani
8,17-21 Salomone domanda la sapienza
9,1-18 Preghiera per ottenere la sapienza

III. La sapienza opera nella storia

10,1-14 Da Adamo a Mosè
10,15-11,3 L'Esodo
11,4-14 Il miracolo dell'acqua. Primo contrappasso
11,15-20 Moderazione divina verso l'Egitto
11,21-12,2 Ragioni di questa moderazione
12,3-11 Moderazione di Dio verso Canaan
12,12-18 Ragioni di questa moderazione
12,19-22 Lezioni divine per Israele
12,23-27 Ancora gli egiziani. La loro punizione è progressiva
13,1-9 Processo all'idolatria. Divinizzazione della natura
13,10-14,11 Il culto degli idoli
14,12-21 Origine del culto idolatrico
14,22-31 Conseguenze del culto idolatrico
15,1-6 Israele non è idolatra
15,7-13 Follia dei fabbricanti di idoli
15,14-19 Follia degli Egiziani: la loro idolatria universale
16,1-4 Secondo contrappasso: le rane
16,5-14 Terzo contrappasso: cavallette e serpente di bronzo
16,15-29 Quarto contrappasso: la grandine e la manna
17,1-18,4 Quinto contrappasso: tenebre e colonna di fuoco
18,5-19 Sesto contrappasso: notte di tragedia e di libertà
18,20-25 Minaccia di sterminio nel deserto
19,1-12 Settimo contrappasso: il Mar Rosso
19,13-17 L'Egitto più colpevole di Sodoma
19,18-21 Una nuova armonia
19,22 Conclusione