Giovanni

Capitolo 20

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Indice

3. Il giorno della resurrezione

La tomba vuota

1 Nel giorno dopo il sabato, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di buon mattino, quand'era ancora buio, e vide che la pietra era stata ribaltata dal sepolcro.
Mt 28,1-8.10+
Mc 16,1-8
Lc 24,1-11
2 Corse allora e andò da Simon Pietro e dall'altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: « Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l' hanno posto! ».
Gv 18,15
3 Uscì allora Simon Pietro insieme all'altro discepolo, e si recarono al sepolcro.
4 Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro.
5 Chinatosi, vide le bende per terra, ma non entrò.
6 Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ad entrò nel sepolcro e vide le bende per terra,
7 e il sudario, che gli era stato posto sul capo, non per terra con le bende, ma piegato in un luogo a parte.
Lc 24,12
Gv 11,44
Gv 19,40
8 Allora entrò anche l'altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette.
9 Non avevano infatti ancora compreso la Scrittura, che egli cioè doveva risuscitare dai morti.
Gv 5,39+
Gv 14,26+
10 I discepoli intanto se ne tornarono di nuovo a casa.
1 Cor 15,4

L'apparizione a Maria di Màgdala

11 Maria invece stava all'esterno vicino al sepolcro e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro
Mt 28,9-10
Mc 16,9-11
12 e vide due angeli in bianche vesti, seduti l'uno dalla parte del capo e l'altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù.
13 Ed essi le dissero: « Donna, perché piangi? ».
Rispose loro: « Hanno portato via il mio Signore e non so dove lo hanno posto ».
14 Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù che stava lì in piedi; ma non sapeva che era Gesù.
Ct 3,1-3
15 Le disse Gesù: « Donna, perché piangi? Chi cerchi? ».
Essa, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: « Signore, se l' hai portato via tu, dimmi dove lo hai posto e io andrò a prenderlo ».
Lc 24,16+
Gv 10,3-4
16 Gesù le disse: « Maria! ».
Essa allora voltatasi verso di lui, gli disse in ebraico: « Rabbunì! », che significa: Maestro!
17 Gesù le disse: « Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma va' dai miei fratelli e di' loro: Io salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro ».
Mc 10,51
Ct 3,4
Gv 1,1+
Gv 12,32+
Sal 89,27
18 Maria di Màgdala andò subito ad annunziare ai discepoli: « Ho visto il Signore » e anche ciò che le aveva detto.

Apparizione ai discepoli

19 La sera di quello stesso giorno, il primo dopo il sabato, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, si fermò in mezzo a loro e disse: « Pace a voi! ».
Mc 16,14-18
Lc 24,36-49
Gv 16,16
Gv 14,27
20 Detto questo, mostrò loro le mani e il costato.
E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Lc 24,16
21 Gesù disse loro di nuovo: « Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch'io mando voi ».
Gv 15,11
Gv 16,22
Gv 17,18
Mt 28,19
Mc 16,15
22 Dopo aver detto questo, alitò su di loro e disse: « Ricevete lo Spirito Santo;
Lc 24,47s
At 1,8+
Gv 1,33+
23 a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi ».
Mt 16,19+
Mt 18,18+
24 Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù.
Gv 11,16
Gv 14,5
25 Gli dissero allora gli altri discepoli: « Abbiamo visto il Signore! ».
Ma egli disse loro: « Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il dito nel posto dei chiodi e non metto la mia mano nel suo costato, non crederò ».
26 Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c'era con loro anche Tommaso.
Venne Gesù, a porte chiuse, si fermò in mezzo a loro e disse: « Pace a voi! ».
27 Poi disse a Tommaso: « Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano, e mettila nel mio costato; e non essere più incredulo ma credente! ».
Gv 14,27
Gv 19,34+
28 Rispose Tommaso: « Mio Signore e mio Dio! ».
29 Gesù gli disse: « Perché mi hai veduto, hai creduto: beati quelli che pur non avendo visto crederanno! ».
Gv 4,48
Lc 1,45

4. Prima conclusione

30 Molti altri segni fece Gesù in presenza dei suoi discepoli, ma non sono stati scritti in questo libro.
Gv 12,37
Dt 34,10-12
31 Questi sono stati scritti, perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.
At 3,16+
Indice

Abbreviazioni
20,1-10 Il sepolcro vuoto ( Mt 28,1-10; Mc 16,1-8; Lc 24,1-12 )
20,1 Il primo giorno della settimana: già in epoca apostolica sarà chiamato "giorno del Signore";
Nel giorno dopo il sabato: alla lettera « nel primo ( giorno ) dei sabati »;
BJ traduce: « il primo giorno della settimana », divenuto il « giorno del Signore »,
la domenica cristiana ( ct. Ap 1,10 ).
20,1-18 Che cosa succedette alla risurrezione di Gesù?
20,2 L'altro discepolo è forse l'evangelista Giovanni.
20,5 ma non entrò: il discepolo riconosce a Pietro una certa preminenza
( cf. Gv 21,15-17 ).
20,9 Non avevano infatti ancora compreso la Scrittura: l'evangelista non cita alcun testo, vuole sottolineare lo stato di impreparazione dei discepoli circa la rivelazione pasquale, nonostante le Scritture ( cf. Lc 24,27.32.44-45 ).
20,11-18 Maria di Màgdala vede Gesù
20,16 Rabbunì: vedi nota a Mc 10,51.
Appellativo più solenne di rabbi e spesso usato quando ci si rivolge a Dio.
Esso si avvicina dunque alla professione di fede di Tommaso ( v 28 )
Essa … voltatasi: con tutte le testimonianze;
una versione legge: « ella lo riconobbe ».
20,17 Non mi trattenere: conget.; volg. alla lettera: noli me tangere.
Ma il testo suppone che Maria si sia gettata ai piedi di Gesù
per tenerli abbracciati ( cf. Mt 28,9 ).
- dai miei fratelli: S, D e altri leggono: « dai fratelli »
- Io salgo al Padre mio: questa affermazione non contraddice At 1,3s.
La « salita » del Cristo presso il Padre e íl suo ingresso corporeo nella gloria
( Gv 3,13; Gv 6,62; Ef 4,10; 1 Tm 3,16; Eb 4,14; Eb 6,19s; Eb 9,24; 1 Pt 3,22;
cf. At 2,33+.36+ )
si realizzano lo stesso giorno della resurrezione ( Gv 20,17; Lc 24,51 ).
La scena dell'ascensione, quaranta giorni dopo ( At 1,2s.9-11 ),
significherà che il periodo delle conversazioni familiari con il Cristo è terminato,
che Gesù « siede » ora alla destra di Dio e non ritornerà più fino alla parusia.
20,19-23 Gesù appare ai discepoli
20,19 dove si trovavano i discepoli: con B, S, D, A, e altri;
alcuni leggono: « riuniti ».
Se Gesù poteva scomparire alla vista, aveva un corpo vero?
20,20 mostrò loro le mani e il fianco: il Signore risorto è lo stesso Gesù
che subì la passione.
Ne mostra infatti i segni.
Ma si tratta di un modo di essere molto diverso: entra a porte chiuse ( v. 19 ).
20,22 Il soffio simboleggia il dono dello Spirito nella nuova creazione: Gen 1,2; Ez 37,9.
alitò su di loro: il soffio di Gesù simbolizza lo Spirito ( in ebraico: soffio ) che egli manda, principio della nuova creazione ( Gen 1,2; Gen 2,7; Ez 37,9; Sap 15,11.
Vedere Gv 1,33+; Gv 14,26+; Gv 19,30+; e Mt 3,16+ ).
Se Gesù diede lo Spirito Santo agli apostoli prima della sua ascensione, che cosa succedette alla Pentecoste?
20,23 Chi può perdonare e ritenere i peccati degli altri?
20,24-29 Tommaso incredulo e credente
Tommaso viene rimproverato perché ha preteso di vedere e toccare,
non accogliendo la testimonianza degli altri discepoli.
È questa invece la condizione degli uditori del vangelo, che accedono al Risorto e alla realtà della sua manifestazione alla Chiesa mediante i testimoni.
20,25 gli altri: con quasi tutti i testimoni; S e altri omettono.
20,27 mettila nel mio costato: Giovanni, al termine del vangelo, rivolge ancora una volta lo sguardo del credente verso la ferita del costato ( cf. Gv 19,34+ ).
20,29 beati quelli che pur non avendo visto crederanno:
sulla testimonianza degli apostoli, cf. At 1,8+.
Sono benedetti quelli che vedono le opere di Gesù o quelli che non le vedono?
20,30-31 Lo scopo di questo libro
È chiaramente la conclusione del vangelo.
Il c. 21 fu aggiunto successivamente.