Cristo

B 103

Banchetto nuziale

Rif.


  Si può vedere in questa parabola la descrizione dell'accoglienza che il mondo riserva al Regno.
C 69
  A questa immagine fondamentale, resa specialmente con l'invio in missione dei servi e con il loro fallimento, si aggiungono altre immagini secondarie: quella delle nozze, che rende concreta la speranza messianica degli Ebrei;
A 28
  quella degli invitati all'interno e dall'esterno, che esprime l'unità degli Ebrei e dei pagani nella Chiesa;
C 17
  quella della persecuzione e della vendetta apocalittica di Dio (con l'annuncio della distruzione di Gerusalemme).  
  Infine, l'immagine della veste nuziale, che porta la conclusione morale: l'appartenenza al nuovo popolo non si fonda solo sulla fede, ma anche sulle opere e sui frutti.  
  In Mt. l'idea del popolo cristiano attuale, mescolanza di buoni e di cattivi fino alla separazione finale, è ancora in secondo piano.  
  Si ha dunque, finalmente, un invito a impostare la propria vita in funzione dell'evento della salvezza.  

Testi

Rilievi

Rif.


Mt 22,2
Pr 25,2-7
Mt 18,23-35
Mt 20,1-15
Mt 25,31-46
Parabola « regale », con i temi abituali a questo genere letterario: potenza e collera del re, servi numerosi, etichetta di corte, ecc.  

Lc 14,16
Lc. attenua l'aspetto regale.  

Mt 22,2
Mt 9,15
Gv 3,29
Ef 5,25
Tema del figlio-sposo;
A 28
questa nota può essere secondaria, perché nel resto della parabola non si parlerà più del figlio.  
Lc. non riprende questo tema.  

Mt 22,2.4.8.10.11
Mt 25,1-13
Pr 9,2-5
Sof 1,7-9
Tema delle nozze.  
Questo tema diventa importante a partire dal versetto 10.  
Nella prima parte, quello che conta è piuttosto il tema dell'invito: tema della chiamata di Dio.
C 55
Si noti, come per la parabola dei vignaioli,
B 104
un doppio invio di servi.  
Ma mentre per i vignaioli si trattava dei giusti e dei profeti che precedono Cristo, qui si tratta dei profeti dell'A.T. da una parte, e degli apostoli dall'altra.  

Mt 22,6-7
Ger 4,13-17
Ger 5,15-17
Ger 6,22-26
Ger 46,10
Aspetto un po' inatteso: che si risponda all'invito con indifferenza è normale, ma che si vada fino a uccidere i messi!  
La collera regale è quindi smisurata!  
In realtà, questi due versetti sono stati aggiunti e ricavati da un altro testo a tema apocalittico col quale i primi cristiani si consolavano delle persecuzioni subite nell'attesa del giudizio di Dio.
C 28
C 69

Mt 22,8-10
Lc 14,21-23
Ritorno al tema fondamentale dell'invito col reclutamento di nuovi invitati.  
Si noti che Lc. sdoppia l'invito: ai poveri della città (Ebrei) e agli estranei alla città (pagani).
C 17

Mt 22,11-13
Sal 35,16
Sal 112,10
Mt 8,12
Mt 13,42-50
Mt 24,51
Mt 25,30
Particolare durezza del castigo (l'inferno).  
L'immagine dello « stridore di denti » è presa dalle anticipazioni bibliche sullo sdegno degli empi di fronte alla gloria del giusto.  

Mt 22,11-13
Is 61,3-11
Gc 2,2-7
Ef 4,26
Rm 6,3-13
Ap 7,13-14
Ap 22,14
Nuovo iato: come esigere una veste nuziale da invitati casuali?  
La veste nuziale è il vestito del banchetto escatologico,
D 30
ma anche quello della giustizia.
F 30

Indice