Salmi

Capitolo 73 ( 72 )

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

La giustizia finale

1 Salmo. Di Asaf.
Quanto è buono Dio con i giusti,
con gli uomini dal cuore puro!
2 Per poco non inciampavano i miei piedi,
per un nulla vacillavano i miei passi,
3 perché ho invidiato i prepotenti,
vedendo la prosperità dei malvagi.
Sal 37,1+
Gb 21,13-26
4 Non c'è sofferenza per essi,
sano e pasciuto è il loro corpo.
5 Non conoscono l'affanno dei mortali
e non sono colpiti come gli altri uomini.
6 Dell'orgoglio si fanno una collana
e la violenza è il loro vestito.
7 Esce l'iniquità dal loro grasso,
dal loro cuore traboccano pensieri malvagi.
Sal 17,10
Sal 119,70
Gb 15,27
Ger 5,28
8 Scherniscono e parlano con malizia,
minacciano dall'alto con prepotenza.
9 Levano la loro bocca fino al cielo
e la loro lingua percorre la terra.
10 Perciò seggono in alto,
non li raggiunge la piena delle acque.
11 Dicono: « Come può saperlo Dio?
C'è forse conoscenza nell'Altissimo? ».
Sal 10,11+
12 Ecco, questi sono gli empi:
sempre tranquilli, ammassano ricchezze.
13 Invano dunque ho conservato puro il mio cuore
e ho lavato nell'innocenza le mie mani,
Ml 3,14
Sal 26,6
14 poiché sono colpito tutto il giorno,
e la mia pena si rinnova ogni mattina.
Gb 7,18
15 Se avessi detto: « Parlerò come loro »,
avrei tradito la generazione dei tuoi figli.
16 Riflettevo per comprendere:
ma fu arduo agli occhi miei,
17 finché non entrai nel santuario di Dio
e compresi qual è la loro fine.
Sal 119,130
18 Ecco, li poni in luoghi scivolosi,
li fai precipitare in rovina.
19 Come sono distrutti in un istante,
sono finiti, periscono di spavento!
20 Come un sogno al risveglio, Signore,
quando sorgi, fai svanire la loro immagine.
Sal 49,15
21 Quando si agitava il mio cuore
e nell'intimo mi tormentavo,
22 io ero stolto e non capivo,
davanti a te stavo come una bestia.
23 Maio sono con te sempre:
tu mi hai preso per la mano destra.
24 Mi guiderai con il tuo consiglio
e poi mi accoglierai nella tua gloria.
Sal 16,10+
25 Chi altri avrò per me in cielo?
Fuori di te nulla bramo sulla terra.
26 Vengono meno la mia carne e il mio cuore;
ma la roccia del mio cuore è Dio,
è Dio la mia sorte per sempre.
Sal 16,5+
27 Ecco, perirà chi da te si allontana,
tu distruggi chiunque ti è infedele.
28 Il mio bene è stare vicino a Dio:
nel Signore Dio ho posto il mio rifugio,
per narrare tutte le tue opere
presso le porte della città di Sion.
Indice

Abbreviazioni
73,1 Solo comprendendo il disegno di Dio è possibile dare senso alle contrastanti situazioni in cui si svolge la vita dell'uomo.
Il salmo, che appartiene al genere delle lamentazioni, esplicita la dottrina della retribuzione ( Dio premia il giusto e punisce il malvagio ) e guida al superamento della tentazione e della prova.
73 Dapprima scandalizzato per la prosperità degli empi e per la sofferenza dei giusti ( cf. Gb 21,1s; Qo 7,15; Ger 12,1s; Ml 3,15 ecc. ), un saggio oppone la felicità effimera dei malvagi alla pace dell'amicizia divina che non delude mai.
73,1b BJ aggiunge « il Signore », conget.; il TM ( all'inizio del v 2 ) ha: « e io ».
73,4 per essi, sano e pasciuto è il loro corpo: BJ congettura: « per essi … nulla scalfisce » ( alla lettera « è perfetta » ), lamô tam;
il TM ( mal diviso ) ha lamôtam, « alla loro morte ».
73,7 Il grasso è simbolo di benessere, ma anche di insensibilità religiosa.
iniquità: con versioni; il TM ha: « occhio ».
73,10 Seggono in alto: BJ ha: « il mio popolo va verso di loro, acque d'abbondanza li raggiungono », con versioni; il TM è corrotto; alla lettera dice: « Perciò il suo popolo ritorna da questo lato ( o: fa ritornare il suo popolo da questo lato ); acque d'abbondanza sono vuotate ».
73,17 santuario di Dio: con i LXX e volg.; BJ, con il TM ( alla lettera « santuari di El » ), traduce: « santuari divini »; cioè quelli degli dèi pagani, sostegno degli empi e responsabili delle ingiustizie in questo mondo ( 82 ).
Si è pensato anche al tempio ( Ger 51,51 ) o ai misteri divini ( Sal 119,130;
Sap 2,22 ), ma il contesto indica piuttosto la rovina dei « santuari » pagani.
7,20 Dio dorme?
Su Dio che « si sveglia », cf. Sal 35,23; Sal 44,24; Sal 59,6; Sal 78,65; Is 51,9.
Su « immagine », cf. Sal 49,15; Sal 90,5; Gb 20,8; Is 29,7-8.
73,21 Allusione al dolore e alla indignazione provocati dai confronti con il malvagio.
73,22 bestia: alla lettera « Behemot » ( l'ippopotamo ), un capolavoro di pesantezza
( cf. Gb 40,15+ ).
73,24 Che cosa succede dopo la morte secondo l'Antico Testamento?
gloria: la gloria sembra essere qui l'attributo divino personificato, che richiama la nube dell'esodo.
Le versioni hanno tradotto « con gloria », dando alla parola il senso abituale quando è riferita agli uomini: bisognerebbe intendere che Dio preserva il giusto da una morte prematura e vergognosa, e che riabiliterà il giusto che muore mentre gli empi sopravvivono.
Tuttavia, come in Sal 16,9s, il fervore del fedele contiene già il desiderio di una unione definitiva con Dio: è una tappa verso la credenza esplicita nella resurrezione e nella vita eterna ( cf. Sal 16,10+ ).
73,26 Per il desiderio ( cf. Sal 84,3; Gb 19,27 ) e non per debolezza ( cf. Sal 143,7 ).
73,27 infedele: alla lettera « adultero », espressione che designa presso i profeti l'infedeltà a Dio ( cf. Os 1,2+ ).
73,28 presso le porte della città ( gr. « figlia » ) di Sion: con i LXX ( cf. Sal 9,15 );
BJ omette.