Salmi

Capitolo 132 ( 131 )

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Per l'anniversario del trasferimento dell'arca

1 Canto delle ascensioni.
Ricordati, Signore, di Davide,
di tutte le sue prove,
2 quando giurò al Signore,
al Potente di Giacobbe fece voto:
Gen 49,24
3 « Non entrerò sotto il tetto della mia casa,
non mi stenderò sul mio giaciglio,
2 Sam 7,1-2
1 Cr 28,2
4 non concederò sonno ai miei occhi
né riposo alle mie palpebre,
5 finché non trovi una sede per il Signore,
una dimora per il Potente di Giacobbe ».
6 Ecco, abbiamo saputo che era in Efrata,
l'abbiamo trovata nei campi di Iàar.
1 Sam 7,1
7 Entriamo nella sua dimora,
prostriamoci allo sgabello dei suoi piedi.
2 Sam 6,2
Sal 99,5
8 Alzati, Signore, verso il luogo del tuo riposo,
tu e l'arca della tua potenza.
Nm 10,35
Sal 68,2
2 Cr 6,41-42
9 I tuoi sacerdoti si vestano di giustizia,
i tuoi fedeli cantino di gioia.
10 Per amore di Davide tuo servo
non respingere il volto del tuo consacrato.
Sal 2,2
Es 30,22+
1 Sam 9,26+
11 Il Signore ha giurato a Davide
e non ritratterà la sua parola:
« Il frutto delle tue viscere
io metterò sul tuo trono!
Sal 110,4
2 Sam 7,1+
Sal 89,20s
12 Se i tuoi figli custodiranno la mia alleanza
e i precetti che insegnerò ad essi,
anche i loro figli per sempre
sederanno sul tuo trono ».
13 Il Signore ha scelto Sion,
l'ha voluta per sua dimora:
Sal 68,17
2 Sam 5,9+
14 « Questo è il mio riposo per sempre;
qui abiterò, perché l'ho desiderato.
15 Benedirò tutti i suoi raccolti,
sazierò di pane i suoi poveri.
16 Rivestirò di salvezza i suoi sacerdoti,
esulteranno di gioia i suoi fedeli.
2 Cr 6,41
Is 61,10
Ger 31,14
17 Là farò germogliare la potenza di Davide,
preparerò una lampada al mio consacrato.
Ez 29,21
Is 11,1
Ger 33,15
Zc 3,8
Lc 1,69
18 Coprirò di vergogna i suoi nemici,
ma su di lui splenderà la corona ».
Indice

Abbreviazioni
132,1 Due motivi fanno da cornice al tredicesimo "canto delle salite".
Da una parte la scelta di Sion come sede della dimora di Dio ( vv. 2-10 ); dall'altra la scelta di Davide e della sua discendenza come guida del popolo d'Israele
( vv. 11-18 ).
Vengono rievocate le vicende del trasferimento dell'arca dell'alleanza nel tempio di Gerusalemme ( 2 Sam 6; 1 Cr 13; 1 Cr 15 ) e le promesse fatte dal Signore a Davide tramite il profeta Natan ( 2 Sam 7 e Sal 89 ).
132 Salmo messianico ( cf. specialmente vv 17-18 ).
Le promesse fatte da Dio ( 2 Sam 7,1+ ) sono presentate come la risposta divina a un giuramento prestato da Davide.
Un processionale ( v 6s ) evoca il ritrovamento e la traslazione dell'arca
( 1 Sam 6,13s; 2 Sam 6 ).
132,2 Potente di Giacobbe: uno degli antichi titoli con cui viene chiamato Dio.
132,6 Èfrata: designa la zona di Betlemme, città natale di Davide; Iaar: nome poetico della località di Kiriat-Iearìm ( "città delle foreste" ), poco distante da Gerusalemme
( 1 Cr 13,5-6 ), situata come Betlemme nel distretto di Efrata.
che era ha per soggetto l'arca.
132,7 sua dimora, cioè dove soggiorna Jahve.
132,10 consacrato: il messia ( BJ ) o l'unto di Jahve, discendente di Davide atteso da Israele.
Dividerà il potere con i sacerdoti ( cf. Sal 110,3; Zc 4,14; Zc 6,13 ).
132,17 la potenza: alla lettera « un corno » ( cf. Sal 18,3+ ).
- lampada: cf. 1 Re 11,36; 1 Re 15,4; 2 Re 8,19; 2 Cr 21,7.
Sulla lampada che si spegne, cf. Gb 18,5; Ger 25,10.
Il Messia ( BC: il « consacrato » ) sarà la luce delle nazioni ( Is 42,6; Is 49,6;
Lc 3,32 ).
132,18 corona: BJ traduce: « diadema »; insegna regale ( cf. Sal 89,40; 2 Sam 1,10;
2 Re 11,12 ), ma anche sacerdotale ( Es 28,36; Es 39,30 ); il Messia davidico è nello stesso tempo sacerdote e re ( cf. Sal 110,4 ).