Salmi

Capitolo 107 ( 106 )

CEI 2008 - Audio Interconfessionale

Dio salva l'uomo da ogni pericolo

1 Alleluia.
Celebrate il Signore perché è buono,
perché eterna è la sua misericordia.
Sal 106,1
Sal 100,5+
2 Lo dicano i riscattati del Signore,
che egli liberò dalla mano del nemico
Is 62,12
3 e radunò da tutti i paesi,
dall'oriente e dall'occidente,
dal settentrione e dal mezzogiorno.
Is 43,5-6
Is 49,12
Zc 8,7-8
4 Vagavano nel deserto, nella steppa,
non trovavano il cammino per una città dove abitare.
Dt 8,15
Dt 32,10
5 Erano affamati e assetati,
veniva meno la loro vita.
Is 49,10
6 Nell'angoscia gridarono al Signore
ed egli li liberò dalle loro angustie.
Os 5,15
Is 63,9
7 Li condusse sulla via retta,
perché camminassero verso una città dove abitare.
Is 35,8
Is 40,3
Is 43,19
Dt 6,10
8 Ringrazino il Signore per la sua misericordia,
per i suoi prodigi a favore degli uomini;
9 poiché saziò il desiderio dell'assetato,
e l'affamato ricolmò di beni.
Is 49,10
Is 55,1
Lc 1,53
10 Abitavano nelle tenebre e nell'ombra di morte,
prigionieri della miseria e dei ceppi,
Is 42,7.22
Gb 36,8s
11 perché si erano ribellati alla parola di Dio
e avevano disprezzato il disegno dell'Altissimo.
Lv 26,40-41
Sal 106,43
12 Egli piegò il loro cuore sotto le sventure;
cadevano e nessuno li aiutava.
13 Nell'angoscia gridarono al Signore
ed egli li liberò dalle loro angustie.
14 Li fece uscire dalle tenebre e dall'ombra di morte
e spezzò le loro catene.
Is 42,7.16
Is 49,9
Is 51,14
Is 52,2
Is 61,1
15 Ringrazino il Signore per la sua misericordia,
per i suoi prodigi a favore degli uomini;
16 perché ha infranto le porte di bronzo
e ha spezzato le sbarre di ferro.
Is 45,2
Is 61,1
17 Stolti per la loro iniqua condotta,
soffrivano per i loro misfatti;
18 rifiutavano ogni nutrimento
e già toccavano le soglie della morte.
Gb 6,6-7
19 Nell'angoscia gridarono al Signore
ed egli li liberò dalle loro angustie.
20 Mandò la sua parola e li fece guarire,
li salvò dalla distruzione.
Is 55,11
Sal 147,15
Sap 16,12
Mt 8,8
21 Ringrazino il Signore per la sua misericordia
e per i suoi prodigi a favore degli uomini.
22 Offrano a lui sacrifici di lode,
narrino con giubilo le sue opere.
23 Coloro che solcavano il mare sulle navi
e commerciavano sulle grandi acque,
24 videro le opere del Signore,
i suoi prodigi nel mare profondo.
25 Egli parlò e fece levare
un vento burrascoso che sollevò i suoi flutti.
Gn 1,4s
26 Salivano fino al cielo,
scendevano negli abissi;
la loro anima languiva nell'affanno.
27 Ondeggiavano e barcollavano come ubriachi,
tutta la loro perizia era svanita.
Is 29,9
28 Nell'angoscia gridarono al Signore
ed egli li liberò dalle loro angustie.
Gn 1,14-15
29 Ridusse la tempesta alla calma,
tacquero i flutti del mare.
Sal 89,10+
Mt 8,26p
30 Si rallegrarono nel vedere la bonaccia
ed egli li condusse al porto sospirato.
Sal 65,8+
Is 43,2
Is 54,11
Is 57,20
31 Ringrazino il Signore per la sua misericordia
e per i suoi prodigi a favore degli uomini.
32 Lo esaltino nell'assemblea del popolo,
lo lodino nel consesso degli anziani.
33 Ridusse i fiumi a deserto,
a luoghi aridi le fonti d'acqua
Is 42,15
34 e la terra fertile a palude
per la malizia dei suoi abitanti.
Gen 13,10
Gen 19,23-28
Dt 29,22
Sir 39,23
35 Ma poi cambiò il deserto in lago,
e la terra arida in sorgenti d'acqua.
Is 41,18+
Sal 114,8
36 Là fece dimorare gli affamati
ed essi fondarono una città dove abitare.
Ez 36,35
37 Seminarono campi e piantarono vigne,
e ne raccolsero frutti abbondanti.
Ger 31,5
Is 65,21
38 Li benedisse e si moltiplicarono
non lasciò diminuire il loro bestiame.
Dt 7,13s
Is 49,21
39 Ma poi, ridotti a pochi, furono abbattuti,
perché oppressi dalle sventure e dal dolore.
40 Colui che getta il disprezzo sui potenti,
li fece vagare in un deserto senza strade.
Gb 12,21.24
41 Ma risollevò il povero dalla miseria
e rese le famiglie numerose come greggi.
Is 65,13s
Sal 113,7-9
Ger 31,27
Gb 22,19
42 Vedono i giusti e ne gioiscono
e ogni iniquo chiude la sua bocca.
Gb 5,16
Sal 58,11
Sal 63,12
43 Chi è saggio osservi queste cose
e comprenda la bontà del Signore.
Os 14,10
Indice

Abbreviazioni
107,1 Nel contesto di una liturgia, quattro diverse categorie di persone vengono invitate alla lode e alla preghiera a Dio ( vv. 4-32 ):
i membri di una carovana, smarritisi nel deserto e non più capaci di orientarsi;
prigionieri privi della speranza di riacquistare la libertà;
infermi, oppressi da varie malattie e prossimi alla morte;
una compagnia di marinai che avevano rischiato il naufragio e la morte in mezzo ai flutti.
La seconda parte del salmo ( vv. 33-43 ) si trasforma in un inno che sgorga da tutta la comunità d'Israele radunata in preghiera.
Questo salmo viene cantato dagli Ebrei nella vigilia della festa di Pasqua.
107 Inno di ringraziamento, ispirato alla seconda parte di Isaia; ricorda i benefici della Provvidenza:
l'esodo ( vv 4-9 ),
il ritorno dall'esilio ( vv 10-16 ),
gli aiuti divini a coloro che soffrono ( vv 17-22 ),
a coloro che viaggiano sul mare ( vv 23-32 ).
L'epilogo ( vv 33-43 ) sviluppa il tema sapienziale del capovolgimento delle condizioni.
Doppio ritornello nei vv 6 e 8; vv 13 e 15; vv 19 e 21; vv 28 e 31.
107,3 mezzogiorno: jamîn, conget.; il TM ha: « mare », jam.
- Questo preludio invita alla lode coloro che sono ritornati dall'esilio.
107,7 Sion, che personifica tutta la terra santa.
L'esodo e l'installazione nella terra promessa erano, già per Is 40s, la figura del ritorno dall'esilio.
107,20 fossa: sinonimo di morte.
dalla distruzione: il TM ha: « dalle loro fosse », mishshehîtôtam; BJ congettura: « dalla fossa strappò la loro vita », mishshahat hajjatam.